menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Trieste è scoppiato il Carnevale, consegnate le chiavi della Città a Re e Regina

A Trieste da oggi è scoppiato il Carnevale. Svariate centinaia di persone in una piazza Unità affollatissima anche da numerose maschere e tantissimi bambini

A Trieste da oggi è scoppiato il Carnevale. Svariate centinaia di persone in una piazza Unità affollatissima anche da numerose maschere e tantissimi bambini nonostante il tempo incerto, hanno accolto stamattina Re e Regina del Carnevale accompagnati da un variopinto corteo aperto da un corpo di ballo e dalle note della Vecia Trieste, da quest'anno la banda ufficiale del Carnevale di Trieste. Ad attenderli, la Banda Refolo e, sul palco, assieme al presidente del Comitato di Coordinamento del Carnevale di Trieste, Roberto de Gioia, l'assessore comunale allo Sviluppo e Attività Economiche, Edi Kraus che ha consegnato le chiavi della città a Re e Regina (quest'anno espressi dal Rione di Roiano) e, simbolicamente, per sette giorni alle maschere. "Che sia un Carnevale di allegria e divertimento" - ha augurato Kraus durante la cerimonia di consegna -, ma sempre nell'ambito del rispetto e dell'educazione". "Per il Carnevale di Trieste il 2016 è un anno speciale" ha ricordato de Gioia, sottolineando l'importanza per la città di un evento sentitissimo dalla cittadinanza specie nell'edizione che segna il 25° anniversario della manifestazione. Sono seguiti canti e balli a ruota libera in piazza allietati dalle note delle bande che si sono alternate nell'esecuzione di brani a tema carnascialesco.

Grazie al sostegno del Comune di Trieste, co-organizzatore dell'evento, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, alla collaborazione di Trieste Trasporti e AcegasApsAgma e con il contributo della Fondazione CRTrieste, anche quest’anno il programma degli eventi sarà particolarmente ricco. A rimanere immutata è soprattutto la ricetta di successo del Carnevale di Trieste, che sarà ancora una volta un Carnevale per tutti, grandi e piccini, singoli e gruppi. Tutti quanti avranno come sempre infatti l'opportunità di iscriversi gratuitamente e prendere parte alla sfilata cittadina concorrendo all'assegnazione dei premi riservati alle maschere più belle secondo quella che rimane la principale caratteristica del Carnevale di Trieste. Da giovedì 4 febbraio a lunedì 8 febbraio per le iscrizioni gratuite – riservate ai gruppi e alle maschere singole (sia adulti che bambini) – e per tutte le informazioni del caso sarà attivo l'Infopoint allestito presso la sala ex Aiat di piazza Unità ogni giorno dalle 16 alle 19 (sabato anche dalle 11 alle 13 e domenica solo dalle 11 alle 13).

Anche quest'anno saranno soprattutto i bambini delle scuole e dei Ricreatori comunali i veri protagonisti della festa. Il Carnevale si festeggerà infatti come sempre anche nei nidi, nelle scuole dell'infanzia e nei ricreatori del Comune di Trieste a partire da giovedì grasso con la partecipazione di tutti i bambini iscritti di varie età. La "Giocheria di Carnevale", aperta ai piccoli del nido d'infanzia Tuttibimbi e ai loro genitori, aprirà i festeggiamenti il 3 febbraio alle ore 16.00. Alla scuola Arcobaleno le maestre allestiranno uno spettacolo per i bambini. Alla scuola Primi Voli il 3 febbraio i genitori parteciperanno insieme ai loro figli ai laboratori creativi con la collaborazione degli educatori del ricreatorio De Amicis e venerdì grasso si festeggerà con le bolle di sapone. Anche i bambini dell'ultimo anno della scuola Tempo Magico si divertiranno insieme ai più grandi del ricreatorio Padovan. Spettacolo di burattini presso la scuola Stella Marina. I bambini della scuola Sorelle Agazzi indosseranno i costumi realizzati a scuola sul tema dei simboli indiani. La Krügel Orchestra animerà le feste del ricreatorio Gentilli e della scuola Borgo Felice e presso la scuola La Capriola si potrà assistere allo spettacolo di magia del mago Kranz.

I Ricreatori organizzeranno pure delle uscite per scoprire da vicino i preparativi delle sfilate e dei carri. Alla festa del ricreatorio Fonda Savio, fissata per venerdì 5 febbraio alle ore 18.30, potranno infatti partecipare anche i ragazzi non iscritti e venerdì grasso presso il ricreatorio Ricceri si terrà un laboratorio di trucchi. Numerosa anche la partecipazione alle sfilate rionali delle strutture educative: i bambini vestiti da macinini da caffè della sezione Primavera della scuola La Capriola, insieme ai loro genitori, saranno presenti giovedì 4 febbraio a Servola, dove sfileranno anche gli alunni della scuola dell'Infanzia Borgo Felice. Il ricreatorio Brunner sfilerà a Roiano sabato 6 febbraio e il ricreatorio Gentilli parteciperà al Corso mascherato servolano di domenica 7 febbraio. Corsi mascherati e sfilate rionali con protagonisti anche gli alunni delle scuole e i bambini dei Ricreatori comunali sono in programma come ogni anno per un'intera settimana a Servola, San Giovanni, Roiano, Borgo San Sergio e Barriera Vecchia. A grande richiesta torna anche la Discoteca in piazza per i più piccoli sabato 6 febbraio dalle ore 14 e domenica mattina alle ore 10.

Quest'anno sono otto i rioni che si contenderanno il “Palio di Trieste” 2016 (detentore, Servola che lo ha messo in bacheca per la terza volta l'anno passato): saranno (in ordine di sfilata) Roiano, Barriera Vecchia, Melara, San Giovanni, Cologna, Valmaura, Cittavecchia San Giusto e Servola.

Il percorso del Corso mascherato sarà lo stesso dell'anno passato, dimostratosi nel corso degli anni il più congeniale oltre che suggestivo. La sfilata, da piazza Oberdan si snoderà lungo via Carducci, via Reti, via Imbriani e Corso Italia per sfociare in piazza dell'Unità d'Italia, dove si concluderà e dove, in attesa e al termine delle premiazioni, si scatenerà il ballo con i dj Mauro Manni e Pappo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento