menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riparte il Ryanair su Catania, tutti in fila ad aspettare che apra l'aeroporto

C'è entusiasmo da parte dei vertici di Ronchi per il ripristino del volo "siciliano" ma questa mattina, a mezz'ora dal check-in previsto alle 10:50, lo scalo era ancora chiuso al pubblico facendo registrare numerose lamentele

L'aeroporto di Trieste ha festeggiato la riapertura al traffico lo scorso 19 giugno e oggi ha aggiunto i primi voli su Catania targati Ryanari. La tanto attesa ripartenza dello scalo di Ronchi dei Legionari è stata salutata da un generale e naturale ottimismo dopo il periodo legato all'emergenza sanitaria e il desiderio di tornare a viaggiare come prima dell'esplosione della pandemia si è manifestato fin dai primi giorni. Un dato che, se calibrato in base agli interessi privati delle compagnie e della stessa proprietà dello scalo (oltre che del servizio di trasporto aereo ndr), può essere definito confortante. 

I disagi

Nonostante l'entusiasmo, questa mattina a Ronchi dei Legionari numerosi viaggiatori hanno lamentato disagi proprio in relazione al volo su Catania. "Il check-in per il volo era previsto per le 10:50 e alle 10:30 eravamo ancora in fila e in attesa che l'aeroporto aprisse" così una segnalazione giunta in redazione. "Non c'era nessuna possibilità di usare i servizi igienici e nessuna sedia dove sedersi. La gente ha iniziato a lamentarsi, c'erano anche diversi anziani e bambini piccoli. Nessuno ci ha comunicato niente". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Fedriga: "Non fossilizziamoci sul coprifuoco, riaprire in massima sicurezza"

  • Cronaca

    Appartamento "centrale di spaccio" in piazza Foraggi: arrestato 36enne

  • Cronaca

    Turismo: da metà maggio arriva il green pass per viaggiare in Italia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento