Riparte il Ryanair su Catania, tutti in fila ad aspettare che apra l'aeroporto

C'è entusiasmo da parte dei vertici di Ronchi per il ripristino del volo "siciliano" ma questa mattina, a mezz'ora dal check-in previsto alle 10:50, lo scalo era ancora chiuso al pubblico facendo registrare numerose lamentele

L'aeroporto di Trieste ha festeggiato la riapertura al traffico lo scorso 19 giugno e oggi ha aggiunto i primi voli su Catania targati Ryanari. La tanto attesa ripartenza dello scalo di Ronchi dei Legionari è stata salutata da un generale e naturale ottimismo dopo il periodo legato all'emergenza sanitaria e il desiderio di tornare a viaggiare come prima dell'esplosione della pandemia si è manifestato fin dai primi giorni. Un dato che, se calibrato in base agli interessi privati delle compagnie e della stessa proprietà dello scalo (oltre che del servizio di trasporto aereo ndr), può essere definito confortante. 

I disagi

Nonostante l'entusiasmo, questa mattina a Ronchi dei Legionari numerosi viaggiatori hanno lamentato disagi proprio in relazione al volo su Catania. "Il check-in per il volo era previsto per le 10:50 e alle 10:30 eravamo ancora in fila e in attesa che l'aeroporto aprisse" così una segnalazione giunta in redazione. "Non c'era nessuna possibilità di usare i servizi igienici e nessuna sedia dove sedersi. La gente ha iniziato a lamentarsi, c'erano anche diversi anziani e bambini piccoli. Nessuno ci ha comunicato niente". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

Torna su
TriestePrima è in caricamento