Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

Trieste contro Udine: martedì in regione si vota la "Fieste de Patrie dal Friul"

Previsto un contributo pubblico di 80 mila euro. I consiglieri comunali e regionali triestini di maggioranza ed opposizione non ci stanno ed annunciano battaglia

Nuovo scontro tra Trieste e Udine in consiglio regionale: tra martedì e mercoledì sarà in votazione l'stituzione della “Fieste de Patrie dal Friul", che secondo la legge regionale in approvazione, dovrebbe essere celebrata il 3 aprile di ogni anno. Tale legge è stata approvata lo scorso 25 febbraio dalla quinta commissione consiliare.

La festa ricorda il dono del territorio tra il Timavo e il Livenza del 1077 a Pavia di  Enrico IV, imperatore del Sacro romano impero,al Patriarca di Aquileia Sigeardo.

Tale ricorrenza verrà celebrata a annualmente dal Consiglio regionale, in uno dei luoghi in cui sono insediati i gruppi linguistici friuliani.

La proposta di legge è stata depositata dai consiglieri Mara Piccin e Claudio Violino (ex Leha Nord) e Barbara Zilli (Lega).

Per tale festa il consiglio regionale ha deliberato un contributo di 80 mila euro.

Ma i consiglieri comunali triestini non sono rimasti inermi. Già pronta una mozione presentata dal consigliere Cesare Cetin e appoggiata bipartisan  per tutelare tutte le minoranze linguistiche, non quindi solamente quella friulana, già beneficiaria di cospicui contributi pubblici.

Anche consiglieri regionali triestini di maggioranza ed opposizione non ci stanno ed annunciano battaglia in aula.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste contro Udine: martedì in regione si vota la "Fieste de Patrie dal Friul"
TriestePrima è in caricamento