rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Tre morti violente in una settimana, il vescovo: "Restituire a Trieste il volto di città sicura"

Monsignor Gianpaolo Crepaldi ha inviato una nota agli organi di informazione che pubblichiamo integralmente

Riceviamo dalla diocesi di Trieste in merito ai gravi fatti di sangue che si sono verificati nell'ultima settimana e pubblichiamo intergralmente

A fronte di alcuni delitti, avvenuti nel periodo natalizio solitamente dedicato a rigeneranti relazioni familiari e sociali, che hanno profondamente scosso per la loro efferatezza e crudeltà, l'Arcivescovo Crepaldi invita tutti a una profonda riflessione che individui le cause profonde degli eventi e, nello stesso tempo, sia capace di dare una risposta di corale responsabilità che restituisca a Trieste il suo tradizionale volto di città civile e sicura, in grado di prevenire situazioni e comportamenti tanto deviati da giungere al disprezzo e alla soppressione della vita degli altri. Soprattutto Mons. Arcivescovo invita tutti alla preghiera per le vittime e i loro familiari in queste dolorose situazioni, per trovare nell'amore infinito e misericordioso di Dio, che si è rivelato nel Natale di Gesù a Betlemme, le strade della consolazione, della pace e del rispetto della vita. Mons. Arcivescovo ha altresì incaricato la Caritas diocesana a provvedere nel caso di eventuali necessità.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre morti violente in una settimana, il vescovo: "Restituire a Trieste il volto di città sicura"

TriestePrima è in caricamento