rotate-mobile
Cronaca

Trieste in tv e al cinema, gratis le location per spot e film

La Giunta comunale dice si al rinnovo dell'accordo con la Film commission Fvg per la coorganizzazione da parte del Comune: importante il ritorno economico e di turismo

Che i film, o in generale le riprese in senso lato, siano diventati una grossa fonte di entrate e pubblicità per Trieste è chiaro: la città, solo nell'ultimo anno, è stata scelta da Samsung, Mercedes, Jaguar, Mazda, Alfa Romeo, Audi, Hugo Boss, ecc, da una multiproduzione internazionale per un documentario austriaco al Castello di Miramare sulla vita di Massimiliano D'Asburgo e in ultimo (solo per quanto riguarda il periodo di commercializzazione del prodotto) è stata il set de "Il ragazzo invisibile" del premio Oscar Gabriele Salvatores, girato interamente a Trieste.

Proprio il film uscito a Natale nei cinema del Paese, a fronte di un investimento di 150 mila euro (come rivelato dalla presidente Serracchiani il giorno della presentazione), ha portato oltre 1,5 milioni di euro di ricaduta economica sulla città, per non parlare poi di quella che è stata la pubblicità di cui ha giovato. 

Propio per questi motivi, in particolare «in termini di immagine con positivi tironi sul turismo...,  rientro economico per Trieste dal punto di vista dell'aumento della domanda di sistemazioni alberghiere e di ristorazione per le troupe cinematografiche e televisive», la Giunta comunale ha deciso di riconfermare la coorganizzazione di questi "eventi" con l'associazione Film commission del Friuli Venezia Giulia a cui le società si appoggiano.

Questa coorganizzazione comporta, si legge nella delibera, «la disponibilità a titolo non oneroso delle aree interessate dalla presenza dei set e delle troupe; l'eventuale disponibilità di locali di proprietà del Comune di Trieste, su specifica richiesta e sentiti gli uffici coinvolti competenti; la fornitura/prestito di transenne e segnaletica per delimitare le aree interessate dalle riprese; l'emissione delle necessarie ordinanze di viabilità; l'assistenza/scorta del personale della Polizia Locale e dell'Ufficio Coordinamento Eventi, ove necessario».

Questi stessi benefici, sono poi stati estesi anche all'Agenzia Turismo Fvg che a sua volta li aveva chiesti, ovviamente al fine della promozione dell'immagine della regione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste in tv e al cinema, gratis le location per spot e film

TriestePrima è in caricamento