rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Soldi del Pnrr e appetiti delle mafie, la Commissione antimafia in missione a Trieste

La due giorni andrà in scena giovedì 11 e venerdì 12 novembre. Il Friuli Venezia Giulia non è più immune al fenomeno delle infiltrazioni mafiose

Un miliardo e trecento milioni di euro fanno gola a tutti, non solo a chi sogna di far ripartire il Friuli Venezia Giulia nel post pandemia. L'appetito delle mafie a nordest ormai non fa quasi più notizia ma la pioggia di risorse in arrivo dal Pnrr attira l'attenzione della criminalità organizzata e fa scattare un primo campanello d'allarme tra le istituzioni. Come anticipato ieri 9 novembre dal nuovo prefetto di Trieste Annunziato Vardè, nelle giornate di giovedì 11 e venerdì 12 è prevista una missione della Commissione parlamentare antimafia nel capoluogo regionale. 

Che il Fvg non sia più un'isola felice in merito al rischio di infiltrazioni mafiose è un dato confermato soprattutto dalle operazioni coordinate dalla Procura della Repubblica di Trieste e dalla Direzione Distrettuale Antimafia del capoluogo regionale. Negli ultimi anni l'attività si è instensificata e, stando a quanto riferito dal presidente della Commissione Nicola Morra, la missione a Trieste va inserita in un'indagine su "quanto sta succedendo". La posizione strategica della città, il terminale della rotta balcanica e gli stessi grandi capitali che arriveranno, sono gli elementi che più fanno gola alle mafie. Lo stesso Procuratore antimafia Antonio De Nicolo ha chiesto “un approccio anticipatorio rispetto alle criticità che possono inficiare il tessuto economico produttivo locale causate dall'inserimento di capitali illeciti ad opera della criminalità”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soldi del Pnrr e appetiti delle mafie, la Commissione antimafia in missione a Trieste

TriestePrima è in caricamento