Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

"Take care", la decima edizione di Trieste Next è dedicata al benessere sostenibile

Presentato il programma della decima edizione di Trieste Next che si terrà dal 24 al 26 settembre. Previsti oltre 100 eventi e 200 diverse attività in Piazza Unità. Tra i relatori, Cattaneo, Faggin e Mantovani

Foto Martina Micalizzi

“Take care La scienza per il benessere sostenibile”: questo il titolo della decima edizione di Trieste Next 2021, che dal 24 al 26 settembre festeggerà i dieci anni di attività con una formula live & digital, offrendo l’opportunità di essere fisicamente presenti in sala o di seguire Trieste Next sui canali digitali con approfondimenti, talk e format ad hoc.

"Prendersi cura” (take care) dell’umanità e del pianeta

La decima edizione edizione sarà l’occasione per fare il punto della situazione e tracciare l’agenda del futuro con grandi ospiti ed esponenti delle discipline STEM, ma anche di scienze umane e sociali: dopo l’esperienza del Covid-19, l’obiettivo è di ragionare su come la scienza possa offrire gli strumenti per “prendersi cura” (take care) dell’umanità e del pianeta in un’ottica di benessere individuale, globale e, soprattutto, di sostenibilità.

Oltre 100 eventi e 200 diverse attività in Piazza Unità

Trieste Next 2021 proporrà un programma estremamente ricco e articolato, con 5 eventi in contemporanea in ogni fascia oraria per un totale di oltre 100 eventi, tra dibattiti, talk e conferenze, e 200 diverse attività in Piazza Unità, per un totale di 200 relatori, cui si uniranno gli oltre 300 ricercatori e studenti universitari provenienti da tutta Italia che hanno già confermato la propria partecipazione al progetto Academy. "Trieste Next giunge alla decima edizione nel 2021, anno quanto mai simbolico per affermare l'importanza della scienza nella vita di tutti noi", ha affermato il direttore di Trieste Next, Antonio Maconi. "Offriremo alla città proposte di divulgazione scientifica che declinano il tema del “benessere sostenibile” attraverso le tante anime che ci caratterizzano - ha dichiarato il rettore dell'Università di Trieste Roberto Di Lenarda - . Docenti, ricercatori, dottori di ricerca e ospiti d'eccezione fonderanno medicina, big data, psicologia, filosofia, letteratura, economia, giurisprudenza e tecnologia per avvicinare i visitatori di Trieste Next alla Ricerca".

Gli ospiti

Tra gli ospiti internazionali che hanno già confermato la propria presenza a Trieste: Ozgë Akbulut, docente Sabanci University Istanbul, e Maria-Pau Ginebra, direttore ICREA CMEM Università di Barcelona, entrambe vincitrici dello EU Prize for Women Innovators, Viktor Mayor-Schonberger, docente di Internet Governance and Regulation dell’Oxford Internet Institute, autore de Fuori i dati! (Egea).Tra gli ospiti internazionali, ci saranno anche due vincitrici dello EU Prize for Women Innovators, Ozgë Akbulut e Maria-Pau Ginebra. A loro si uniscono i grandi nomi della ricerca scientifica, dell’impresa innovativa e della cultura, tra cui la farmacologa, biologa, accademica e senatrice a vita Elena Cattaneo, il giornalista e saggista Paolo Mieli, i filosofi Massimo Cacciari e Maurizio Ferraris, il fisico, inventore e imprenditore italiano Federico Faggin, il giornalista e saggista Paolo Mieli, il direttore scientifico e professore emerito Humanitas University Alberto Mantovani, l'amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono e quello di di Eurotech Paul Chawla.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Take care", la decima edizione di Trieste Next è dedicata al benessere sostenibile

TriestePrima è in caricamento