Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Roiano - Scorcola

Ex caserma a Roiano, lavori per oltre 6 milioni e prima pietra nel 2020

Ad annunciare il progetto definitivo sono stati gli assessori Lorenzo Giorgi e Elisa Lodi. "Da qui indietro non si torna". Ora la palla passa alla gara per i lavori. Previsto l'asilo nido, aree verdi e spazi per bambini e anziani. Don Jurica in pole position per l'intitolazione

Nel marzo del prossimo anno dovrebbero partire i lavori per la riqualificazione dell'ex caserma della Polizia di Roiano. Dopo decenni di annunci politici, bonifiche, varianti e progetti mai concretizzati, sembra che le promesse fatte ai roianesi verranno finalmente mantenute, aggiungendo uno spazio a misura d'uomo ad uno dei rioni storicamente più frizzanti di Trieste. 

Giorgi: "Da qui indietro non si torna"

La nuova agora del quartiere, ha ricordato l'assessore Lorenzo Giorgi, "nasce da un percorso ormai datato nel tempo. Diverse amministrazioni si sono succedute nel portare avanti il progetto. Già la Stock aveva pensato di creare un parco per il rione anche se poi non se ne fece nulla per diverse ragioni. Neanche Illy rimase convinto dell'idea, come d'altronde la giunta Cosolini che con l'assessore Dapretto ideò un nuovo progetto". Secondo Giorgi "da qui non si torna indietro", ribadendo l'importanza della restituzione alla cittadinanza di un'area strategica per tutto il rione.   

"Il progetto preliminare precedente - hanno spiegato gli assessori - non soddisfava le esigenze degli abitanti del rione e dell'attuale amministrazione. Da qui la necessità di apportare alcune modifiche". Il progetto definitivo porta in dote "l'aumento dei posti macchina disponibili e più verde con aree e spazi per il tempo libero a favore di bambini, giovani e anziani". La conclusione è arrivata circa una settimana fa. 

Il torrente Moreri passa sotto l'area

Sotto all'ex caserma, che aveva restituito anche alcuni pavimenti di pregio poi monitorati dalla Soprintendenza, scorre un ramo del torrente Moreri, che assieme al Montorsino, Scalze e Carbonara formano il rio Roiano che sfocia in Porto Vecchio. Proprio questo patok, passando sotto l'ex caserma, aveva di fatto resa necessaria la sdemanializzazione della zona al di sopra del rio Moreri; la normativa infatti prevede che tutte le parti costruite sopra i torrenti vengano gestite formalmente dal Demanio delle Acque.  

Domani 26 luglio l'incontro pubblico

All'interno dell'area, di circa 8000 metri quadrati, dovrebbe sorgere anche un nuovo asilo nido (oltre 5000 le firme raccolte dai residdenti), previsto dallo stesso progetto che prevede anche abbattere le mura perimetrali dell'ex caserma. L'investimento è di oltre sei milioni di euro e domani sera in piazza tra i Rivi il progetto definitivo verrà presentato alla cittadinanza in un incontro pubblico dove è prevista anche la partecipazione del sindaco Roberto Dipiazza. Naturalmente ora il Comune dovrà bandire una gara per i lavori. "Auspichiamo di concludere i lavori prima della fine del nostro mandato" ha concluso Elisa Lodi. 

I pensionati chiedono di intitolarla a Margherita Hack

A chi verrà dedicata la nuova piazza?

In ultimo una curiosità. La nuova piazza di Roiano dovrà essere intitolata a qualche personaggio legato a doppio filo al rione. "E' presto per poterne parlare - ha aggiunto Giorgi - anche perché ci sono diverse persone a cui dedicare l'area dell'ex caserma: Marcantonio ma anche don Jurica, che è stato certamente un personaggio storico del quartiere". La Lega dei Pensionati della Cgil di Roiano tempo fa aveva paventato l'ipotesi di intitolarlo alla scienziata Margherita Hack, roianese d'adozione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex caserma a Roiano, lavori per oltre 6 milioni e prima pietra nel 2020

TriestePrima è in caricamento