Cronaca

Forza Italia sul "caso" Carini: "Brutta figura ma ora spazio allo sport"

La nota è del deputato forzista Roberto Novelli. "“Se esistesse il campionato del mondo delle brutte figure la 'Carini running story' meriterebbe il gradino più alto del podio. Se ci si fosse espressi subito nel modo corretto sui fini nobili e a tutela dei corridori africani, sarebbe stato meglio"

“Se esistesse il campionato del mondo delle brutte figure la 'Carini running story' meriterebbe il gradino più alto del podio".Le parole riportate sono del deputato di Forza Italia, Roberto Novelli, a margine del "caso" scoppiato nei giorni scorsi in merito alla mezza maratona di Trieste e alle dichiarazioni dell'organizzatore, Fabio Carini. 

Il caso: in questo articolo una sintesi di ciò che è successo

"Gettare nel discredito l'immagine della Regione"

"Con una mossa a dir poco incomprensibile per un uomo di comunicazione come lui - continua la nota del deputato - è riuscito nell'impresa di creare scompiglio e gettare nel discredito l’intero mondo sportivo del Friuli Venezia Giulia e l’immagine di Trieste e della nostra Regione. Fortunatamente gli anticorpi si sono subito attivati e stanno riportando la situazione paradossale che si era creata nell’alveo del buon senso".

"Retromarcia doverosa"

Dopo le prime dichiarazioni si è scatenata una "bufera" politica e mediatica che ha visto, il giorno dopo, un passo indietro da parte dell'organizzazione. "La retromarcia doverosa di Carini sulle sue stesse affermazioni ha fatto capire a tutti che si è trattato di un 'caso non caso' dovuto solo a avventatezza comunicativa. Certamente se ci si fosse espressi subito nel modo corretto sui fini nobili e a tutela dei corridori africani, sarebbe stato meglio".

Il caso sulle pagine dei media di mezzo mondo

L'episodio ha raccolto l'interesse della stampa di mezzo mondo, dalla Gran Bretagna agli Usa, dalla Russia fino alla stampa di Istanbul. "Il danno è stato fatto e le conseguenze non sono state certamente edificanti ma, è arrivato il momento di tornare a dare spazio a una grande festa dello sport, esaltandone i valori e i contenuti. Quindi, viva il Trieste Running Festival e un in bocca al lupo a tutti gli appassionati e professionisti che vi parteciperanno”.

Dall'Inghilterra alla Turchia, la stampa parla di Trieste

Nel frattempo sono arrivate le prime prese di posizione da parte di chi era stato invitato a recitare il ruolo di testimonial. Flavio Furian e Maxino, i protagonisti del fortunato programma di Telequattro, Macete, si sono dissociati dalla manifestazione annunciando la presa di distanza da "una situazione totalmente imprevedibile e pericolosa a livello di strumentalizzazione, di cui non sentiamo l'esigenza". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza Italia sul "caso" Carini: "Brutta figura ma ora spazio allo sport"

TriestePrima è in caricamento