Cronaca

TriesteServizi, Cason e Panteca: "In linea con Dipiazza, leader assoluto"

I due consiglieri della Lista Dipiazza intervengono per rispondere alle critiche dell'Assessore alla Cultura Giorgio Rossi e agli "attacchi" da parte del sindacato. "È stato tutto frainteso in modo strumentale"

I consiglieri della Lista Dipiazza Francesco Panteca e Roberto Cason

La "bufera" nella maggioranza a seguito del progetto della nuova multi utility del Comune di Trieste, firmato dai consiglieri della Lista Dipiazza Roberto Cason e Francesco Panteca, sembra non placarsi. Questa mattina, alle critiche di alcuni esponenti della Giunta e dai malumori dei consiglieri comunali di maggioranza, si sono aggiunte le dichiarazioni dell'Unione Sindacale di Base Pubblico Impiego. "I consiglieri pensino a stabilizzare i precari" in sintesi il messaggio che la sigla sindacale ha lanciato a Panteca e Cason. 

Critiche che non hanno fatto attendere una replica, a firma dei due consiglieri di maggioranza. "Sul metodo possiamo parlarne - scrivono Cason e Panteca - sui contenuti della nostra proposta – creare nuovi posti di lavoro, stabilizzare i dipendenti precari con contratti a tempo indeterminato, stop degli appalti re-internalizzando i servizi comunali – non facciamo un passo indietro, porteremo avanti questi principi fino alla fine della nostra consiliatura secondo gli indirizzi di mandato".

"La contrarietà dell’assessore Rossi sul metodo è comprensibile - proseguono - ma noi abbiamo depositato una proposta aperta a correzioni e modifiche proprio al fine di avviare un dialogo con tutti, inclusa la maggioranza. Siamo in linea con la posizione della Lega sulla contrarietà ad esternalizzare i servizi comunali e la nostra proposta verte proprio su questo ma si vede che non è stata ancora letta e discussa, oppure non si vuole, e non ne comprendiamo i motivi, avviare il dialogo su un argomento di notevole interesse collettivo: Il lavoro e il mantenimento della qualità dei servizi comunali".

"In linea con il leader assoluto"

"Noi saremo sempre in linea con il nostro leader assoluto che è il sindaco Roberto Dipiazza e se la proposta non dovesse andar bene allo stesso siamo pronti a ritirarla ma nessuno ci ha ancora chiesto di farlo. Ma ritirarla solo per ragioni di “metodo” non sarebbe corretto e utile a nessuno. Considerati i toni accesi sull’argomento ieri abbiamo chiesto al presidente Gabrielli di sospendere l’iter temporaneamente al fine di avviare un opportuno confronto politico". Nella nota si legge poi che "Cason è un esperto in diritto del lavoro, bilancio e società e Panteca esperto in associazioni e pubblica amministrazione, questo è il motivo per cui hanno lavorato in “gruppo ristretto” e conseguentemente presentato la prima parte del lavoro che ancora deve essere, politicamente, avviato". "Il metodo è una cosa - hanno concluso i consiglieri - i contenuti sono altro e ci sembra che su questi nessuno abbia espresso contrarietà". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TriesteServizi, Cason e Panteca: "In linea con Dipiazza, leader assoluto"

TriestePrima è in caricamento