Stufa di stare a casa va in "gita" sul bus, multa da 400 euro

L'episodio è accaduto la sera del 7 aprile in largo Barriera vecchia. Sulla linea 48 della Trieste Trasporti una donna è rimasta tutto il pomeriggio e, invitata più volte dal conducente a scendere, ha sempre rifiutato. Si è giustificata affermando di essere "provata"

Invece del classico un euro e trenta centesimi, il giro di quattro ore a bordo della linea 48 della Trieste Trasporti le è costato 400 euro. Una triestina le cui generalità e l'età non sono state rese note, è stata fermata la sera del 7 aprile in largo Barriera vecchia da una pattuglia del Nucleo di polizia ambientale intervenuta su richiesta del conducente del bus. L'autista l'avrebbe invitata più volte ad allontanarsi ma la signora si sarebbe rifiutata affermando di essere "provata dallo stare chiusa in casa in questi giorni". 

Il controllo

La Polizia Locale, impegnata durante l'emergenza CoViD-19 nei normali controlli d'istituto e di verifica delle autocertificazioni ha verificato come la donna fosse rimasta a bordo della linea 48 per "quasi quattro ore". La pattuglia di Polizia Locale ha quindi identificato la donna e l'ha convinta a scendere. E' qui che la triestina ha fatto i conti la scelta di uscire di casa, una "gita" che le è costata più di 300 volte tanto. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trieste usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina da 195 mila euro a Pola, la fuga e l'arresto sul confine: in manette due poliziotti e un carabiniere

  • Conte: "Se continuiamo così, in due settimane tutte le regioni saranno gialle"

  • Il Friuli Venezia Giulia torna in zona gialla

  • Vietati spostamenti tra regioni, ecco il nuovo Dpcm: cosa cambia

  • Carenza di vitamina D: come riconoscerla e rischi per la salute

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

Torna su
TriestePrima è in caricamento