Cronaca

Trieste Trasporti, Premio Eugenio Rossetti: in palio 3 borse di studio da 1000 euro

L'iniziativa è promossa da Trieste Trasporti in collaborazione con l'Istituto Tecnico Statale Alessandro Volta in memoria del giovane studente triestino scomparso a Brescia lo scorso ottobre durante un incontro di pallacanestro

È stato pubblicato oggi, lunedì 13 marzo, il regolamento della prima edizione del Premio Eugenio Rossetti per saggi brevi sullo sport. L’iniziativa è promossa da Trieste Trasporti in collaborazione con l’Istituto Tecnico Statale «Alessandro Volta» in memoria del giovane studente triestino scomparso a Brescia lo scorso ottobre durante un incontro di pallacanestro. Il concorso, riservato a tutti gli studenti iscritti all’Istituto «Volta» nell’anno scolastico 2016-2017, premierà con tre borse di studio altrettanti saggi inediti dedicati allo sport, affrontato in una o più delle sue molteplici espressioni e implicazioni (storiche, scientifiche, tecniche, economiche o ludiche).

I testi dovranno essere di lunghezza compresa fra le 6.000 e le 30.000 battute e potranno essere corredati da un massimo di 5 immagini. Gli elaborati dovranno pervenire alla segreteria del premio, all’indirizzo di posta elettronica premiorossetti@triestetrasporti.it, entro il 5 giugno 2017, a partire da oggi. Le borse di studio del valore di 1.000 euro ciascuna, messe a disposizione da Trieste Trasporti, verranno assegnate in occasione di un incontro pubblico che sarà organizzato entro il 2017. Della giuria faranno parte il presidente dell’azienda di trasporto pubblico Pier Giorgio Luccarini, due insegnanti in rappresentanza dell’Istituto «Alessandro Volta» e, in qualità di membro esterno, l’ex campione di pallanuoto Luca Giustolisi, psicologo e giudice onorario presso il Tribunale dei Minorenni di Trieste. Il regolamento è disponibile sul sito di Trieste Trasporti (www.triestetrasporti.it) e presso la segreteria dell’Istituto «Volta», o può essere richiesto alla segreteria del Premio all’indirizzo premiorossetti@triestetrasporti.it, a disposizione anche per informazioni o chiarimenti.

«Si tratta di un’iniziativa a cui teniamo moltissimo» ha commentato Luccarini «che intende premiare il merito, la passione e l’impegno di una generazione straordinariamente preparata e nella quale abbiamo il dovere di credere. Eugenio è stato un esempio di vita per molte delle persone che gli sono state accanto, era legatissimo alla sua famiglia ed era capace di esprimere valori profondamente positivi. Questo premio è una dedica che non solo Trieste Trasporti e l’Istituto Volta, ma la città intera rivolgono a un ragazzo speciale che non vogliamo dimenticare».

Clementina Frescura, dirigente scolastica dell’Istituto Tecnico «Alessandro Volta», ha ricordato come Eugenio sapesse trasferire nella quotidianità della sua vita scolastica i migliori valori dello sport: impegno, correttezza, lealtà e senso del gruppo. «In un mondo che in nome della velocità e dell’efficienza rischia di trascurare la delicatezza e l’importanza di alcuni aspetti della vita di relazione» ha detto la professoressa Frescura «i ragazzi hanno bisogno di essere guidati alla riflessione ed è per questo che ringrazio Trieste Trasporti per aver pensato a questo Premio come a un’occasione per riflettere, per approfondire, capire, conoscere e crescere. Non credo ci sia modo migliore per ricordare l’esempio quotidiano che Eugenio ha saputo offrire ai suoi compagni e a tutti noi». I lavori premiati, precisa il regolamento, potranno essere pubblicati, a discrezione di Trieste Trasporti e dell’Istituto, su giornali, riviste o siti internet.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste Trasporti, Premio Eugenio Rossetti: in palio 3 borse di studio da 1000 euro

TriestePrima è in caricamento