Cronaca

Trieste Trasporti, sanzioni da 50 a 210 euro per chi è senza biglietto

11.49 - Per motivi di sicurezza accesso libero per le forza dell'ordine sugli autobus

La Legge Regionale 13/2014 dd. 18/07/14 (Misure di semplificazione dell’ordinamento regionale in materia urbanistico-edilizia, lavori pubblici, edilizia scolastica e residenziale pubblica, mobilità, telecomunicazioni e interventi contributivi) ha introdotto importanti novità in merito alla sicurezza del viaggio ed alla regolarità del pagamento del titolo di viaggio.

In particolare sono state precisate le modalità di libera circolazione degli appartenenti alle forze dell’ordine mettendo in risalto la funzione sociale della loro presenza a bordo ai fini della sicurezza dei passeggeri rafforzando cosi la collaborazione tra Enti locali, le forze dell’ordine e i gestori dei servizi per migliorare le condizioni di viaggio.

Sempre nell’ottica di migliorare il servizio e tutelare i passeggeri regolari, sono stati modificati gli importi della sanzione prevista per coloro che viaggiano sui mezzi pubblici sprovvisti di regolare titolo di viaggio (art. 35 – comma 2 – LR 23/07). La sanzione massima è stata elevata a 210 € e la minima a 50 €; in caso di pagamento entro i 15 giorni dalla notifica, in misura ridotta ai sensi dell'art. 7 della L.R. 1/1984, la sanzione ammonta a 70 € (più il prezzo del biglietto se dovuto). Sempre in materia di sanzioni è stata ridotta a 5,00 € la sanzione per chi dimentica l’abbonamento ma dimostra successivamente, entro 5 giorni dal rilievo della sanzione, di esserne in possesso. Sono rimaste invece invariate altre sanzioni tra i quali la “recidività” e la “falsificazione e uso dei titoli di viaggio” e il mancato rispetto delle norme contenute nel Regolamento di Vettura.

L’obiettivo dei provvedimenti è quello di aumentare il contrasto all’evasione che oggi nella nostra regione si attesta su percentuali limitate ma che vede una tendenza al rialzo soprattutto nelle aree dove esiste un forte mobilità sociale e sui servizi urbani a breve percorrenza. A tal fine è stata riconfermata la possibilità per le Aziende che gestiscono i servizi di trasporto di utilizzare per i controlli le guardie giurate, come già avviene in alcune realtà regionali con buoni risultati, affinché la maggioranza dei passeggeri che acquista ed usa correttamente il titolo di viaggio sia tutelata, sanzionando quella minoranza irregolare che però mina la qualità del servizio e porta discredito all’intera comunità.

Per ulteriori informazioni: sito internet www.triestetrasporti.it e Numero Verde 800-016675.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trieste Trasporti, sanzioni da 50 a 210 euro per chi è senza biglietto

TriestePrima è in caricamento