Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Mancato rinnovo del contratto, dipendenti della Trieste Trasporti incrociano le braccia

I sindacati annunciano l'adesione allo sciopero nazionale di 24 ore in programma dalle 2 del 1 giugno alla stessa ora del giorno successivo. Garantite alcune fasce orarie

Il mancato rinnovo del contratto collettivo innesca la protesta dei dipendenti della Trieste Trasporti che attraverso i sindacati annunciano l'adesione allo sciopero nazionale di 24 ore nella giornata di martedì 1 giugno. Le segreterie di Cgil, Cisl, Uil, Cisal e Ugl annunciano che l'astensione dal lavoro riguarderà sia i conducenti che il personale tecnico-amministrativo. L'inizio dello sciopero è fissato alle 2 di martedì 1 giugno e terminerà alla stessa ora di mercoledì 2 giugno. L'azienda fa sapere che "saranno garantiti esclusivamente i collegamenti previsti nelle fasce di garanzia tra le 6 e le 9 e tra le 13 e le 16". Operativo il servizio di call center di Tpl Fvg. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancato rinnovo del contratto, dipendenti della Trieste Trasporti incrociano le braccia

TriestePrima è in caricamento