Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Da martedì ritorna Triestebookfest con un'edizione dedicata alla libertà

Da martedì 18 a domenica 23 maggio ritorna il festival triestino del libro e della lettura. Si parlerà di libertà con autori italiani e stranieri, da Björn Larsson a Tomaso Montanari, da Viola Ardone a Giusi Marchetta, da Matteo Bussola a Elisa Ruotolo

Björn Larsson con Joyce - Foto Triestebookfest

È dedicato alla libertà, ciò che in quest’anno di pandemia ci è mancato di più, il Triestebookfest 2021. Racconterà storie di libertà e di letture che rendono liberi, che consentono di volare con la mente e con il cuore, in un momento in cui l’immaginazione è il miglior strumento a nostra disposizione per librarci in volo. Da martedì 18 a domenica 23 maggio ritorna il festival triestino del libro e della lettura, con ospiti nazionali e internazionali che racconteranno, attraverso le proprie opere e le esperienze di vita proprie e altrui, il significato che assume per loro il termine “libertà”. Una parola semplice e complicata, spesso contestata, a volte purtroppo ancora oggi negata. La manifestazione, che si terrà nelle prime tre giornate all’Antico caffè e libreria San Marco e nel weekend all’Auditorium del Museo Revoltella, sarà proposta quest’anno in doppia modalità, in diretta streaming sui canali social del Triestebookfest, e anche con la presenza, contingentata, del pubblico se permesso dalle norme vigenti al momento. Per partecipare in presenza agli incontri, ai laboratori e alle passeggiate sarà obbligatoria la prenotazione, fino a esaurimento dei posti, al numero +393314373087 (anche via WhatsApp).

All’interno del San Marco sarà allestito uno studio per le dirette, mentre per l’acquisto dei volumi che verranno presentati o citati, oltre alla libreria del Caffè San Marco, si potrà sfruttare la convezione che il Triestebookfest ha stipulato con Bookdealer.it, il primo sito di e-commerce per le librerie indipendenti. “In un anno difficile abbiamo dovuto immaginare un festival diverso, ma non per questo meno ricco di incontri e di stimoli”, affermano le organizzatrici del Triestebookfest Loriana Ursich, Daniela Derossi, Angela Del Prete. “Negli incontri che ci attendono, strutturati sotto forma di confronto e dialogo, potremo ascoltare autori, giornalisti, filosofi, critici d’arte, insegnanti e dialogare con loro per capire meglio e interpretare l’idea di libertà. Attraverso le loro parole, i loro spunti, le loro riflessioni e progetti ci offriranno un’occasione per capire meglio le nuove sfide che ci offre la realtà, ampliando le nostre conoscenze. Sarà l’occasione, come sempre, per parlare di libri e di lettura”.

Gli appuntamenti di maggio, dialoghi con gli autori e passeggiate letterarie, segneranno la naturale prosecuzione della prima parte del festival, proposta online lo scorso novembre e che ha avuto come protagonisti tra gli altri, Giuseppe Culicchia, Fabio Geda e Jorge Carriòn. Info e programma su www.triestebookfest.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da martedì ritorna Triestebookfest con un'edizione dedicata alla libertà

TriestePrima è in caricamento