Cronaca

Triestini nel mondo: Nicola Cassio, dalla Triestina Nuoto a Ginevra

Si occupa di allenamenti e marketing, ha già ricevuto due promozioni e segue alcuni atleti qualificati alle Olimpiadi di Rio

A Trieste era un nuotatore abbastanza noto, Nicola Cassio, prima al centro Fin nella piscina della scuola Da Vinci, poi nella Triestina Nuoto e in seguito a Roma, al Circolo Canottieri Aniene in un ruolo da professionista, nel settembre 2003. Nicola da qualche anno è un talento triestino esportato all'estero e lavora per una società sportiva a Ginevra. Si occupa di allenamenti e marketing, ha già ricevuto due promozioni e segue alcuni atleti qualificati alle Olimpiadi di Rio.

«È nato tutto un po' per caso - racconta - ho finito la mia carriera da atleta dopo la mancata qualifica per le olimpiadi di Londra 2012 (per un centesimo di secondo!) e ho iniziato a lavorare a Roma al Circolo Canottieri Aniene. Non ero pronto a lasciare quella disciplina che è stata tutta la mia vita e alla quale ero e sono tuttora convinto di poter dare tanto, ma allo stesso tempo volevo qualcosa di più. Puntavo ad arrivare al top nel mondo del lavoro esattamente come ho fatto con il nuoto».

«Le opportunità di lavoro in Italia, purtroppo, nel mondo dello sport sono limitate - dice - i giovani che entrano in questi contesti si scontrano immediatamente con un mondo molto gerarchico, spesso a loro precluso e privo di un sistema-lavoro corretto dove anche nelle federazioni non sono considerati lavoratori professionisti e hanno contratti di collaborazione annuale privi di sistemi assicurativi e pensionistici».
La storia di Nicola è sul portale BornInFvg.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Triestini nel mondo: Nicola Cassio, dalla Triestina Nuoto a Ginevra

TriestePrima è in caricamento