Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

Anticipa 900 euro di caparra ma la casa non esiste

Un 53enne residente a Duino Aurisina è stato coinvolto in una truffa via web per un appartamento a Cortina d'Ampezzo. La denuncia presentata ai Carabinieri della rinomata località turistica il 31 dicembre scorso. Coinvolta anche una ragazza romana

Immagine di repertorio

Prenota un appartamento via internet a Cortina d’Ampezzo e quando arriva nella cittadina turistica scopre che la struttura non esiste. Un triestino di 53 anni e residente a Duino Aurisina è una delle persone coinvolte nelle truffe di Capodanno che sono state denunciate ai Carabinieri della rinomata località, nella giornata del 31 dicembre scorso.

I fatti

Il 53enne aveva trovato un appartamento su un sito internet – di cui ha riferito ai Carabinieri di Cortina di non ricordare il nome ndr – e dopo un plausibile scambio di mail e di contatti telefonici, aveva deciso di effettuare un bonifico, a titolo di caparra, di ben 900 euro. Secondo i Carabinieri di Belluno, una cifra di questo genere e data in anticipo, serve per pagare parte del soggiorno che, In questo caso si sarebbe potuto aggirare intorno alla settimana piena.

Nel mirino anche una ragazza romana

Il triestino al momento ha fatto una denuncia verso ignoti. Prossimamente verranno eseguite delle indagini per scoprire chi si cela dietro ad un fenomeno, quello delle truffe online, sempre più frequente. A finire nel mirino dei truffatori è stata infatti anche una ragazza di origine romana. In questo caso il bonifico era stato di 500 euro. Identico il finale, con la casa inesistente e la denuncia ai Carabinieri.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anticipa 900 euro di caparra ma la casa non esiste

TriestePrima è in caricamento