Italia Nostra sul Parco del Mare: "Trieste come Danzica e Londra"

"Come avviene ad esempio in Polonia i ragazzi potranno sperimentare i diversi aspetti della vita di mare, scaricare e caricare le merci su un veliero, manovrare modellini di barche in una piscina interattiva". Presentata la proposta a Paoletti

L’associazione Italia Nostra, partendo dalla ricerca archivistico-documentaria e dalla conoscenza delle attività storiche e dei vincoli culturali e archeologici del molo Fratelli Bandiera, Lanterna e area di “Porto Lido” e tenendo conto delle prescrizioni paesaggistiche, territoriali, urbanistiche e ambientali, ha presentato ufficialmente al presidente della camera di Commercio Antonio Paoletti, una proposta di “Parco del Mare” polifunzionale, ecosostenibile e innovativa.

La proposta

"Si è cercato - si legge nella nota - di predisporre una proposta che tenga conto della storicità del luogo, della posizione eccellente che va a chiudere la costa cittadina e con utili interventi anche per lo sviluppo economico. Considerato che in città sono carenti gli spazi attrezzati per ragazzi, gli spazi saranno destinati principalmente ai giovani e al turismo culturale come nei porti del Nord Europa". "Questa proposta si coniuga e si rapporta al progetto generale del Museo del mare di Trieste in Porto vecchio, e diventa  “Il mare - ambiente e tecnologia - imbarcazioni d’epoca - gente di mare -  archeologia subacquea” con spazi  dedicati anche ai ragazzi, a scopo didattico".

Leggi cosa prevede il progetto

L'esempio di Danzica in Polonia

"Come avviene ad esempio a Danzica, i ragazzi, da soli o accompagnati da genitori o dagli insegnanti, potranno sperimentare i diversi aspetti della vita di mare, scaricare e caricare le merci su un veliero, manovrare modellini di barche in una piscina interattiva. E ancora vestirsi da marinaio o da sub, attraverso simulatori guidare un sottomarino, partecipare all'evacuazione di una nave e svolgere tante altre attività coinvolgenti, divise per fasce di età. Nello specchio acqueo del Parco del mare potranno essere ospitati antichi velieri, barche storiche ma anche imbarcazioni d’epoca che possono essere affittate e nelle loro sale espositive vecchi strumenti di navigazione, campane, parti di relitti". Il Parco del Mare (che non è sinonimo di acquario) può diventare una delle sezioni del “Museo del mare” come nei porti del Nord di Danzica e di Amburgo (sulla nave “Rickmer” Rickmers) e  anche a Londra (dove i ragazzi passano anche intere giornate) e deve prevedere l'impiego di tecnologie moderne". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento