Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Trovati in Possesso di un Fucile e Munizioni Belliche: Denunciati due Triestini

Probabilmente il materiale bellico è stato trovato nella pedemontana friulana Il 29 ottobre, intorno alle 15, in via Maovaz, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile, nell'ambito delle attività di prevenzione e repressione dei reati contro il...

Probabilmente il materiale bellico è stato trovato nella pedemontana friulana

Il 29 ottobre, intorno alle 15, in via Maovaz, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile, nell'ambito delle attività di prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, predisposte dal Comando provinciale dei Carabinieri di Trieste, hanno preceduto al controllo di una Volkswagen Golf condotta dal triestino P.E., del 1981: l'uomo è stato trovato in possesso di 303 proiettili di vario calibro, non resi inattivi, risalenti alle guerre mondiali.

Lo sviluppo delle indagini, seguiti alla denuncia di P.E. e al sequestro del materiale bellico, ha condotto i Carabinieri del nucleo Investigativo a Gemona del Friuli e a Trieste, dove è stato denunciato A.M., triestino del 1964, e al sequestro di una replica di un fucile M99A1 Barret e altri 393 proiettili, anche questi non resi inattivi e risalenti alle guerre mondiali.

Quindi entrambi i due triestini sono stati denunciati per detenzioni di munizionamento da guerra.

Sono in corso le indagini, da perte degli investigatori dei Carabinieri di Trieste, per individuare la zona del ritrovamento del materiale bellico; si ricorda che i proiettili, per essere resi inattivi, e quindi legalmente posseduti, devono essere forati nel "fondello" (impedendo così la ricarica).

I Pubblici Ministeri interessati per le indagini sono Cristina BACER per la Procura di Trieste e Lucia Terzariol per la Procura di Udine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovati in Possesso di un Fucile e Munizioni Belliche: Denunciati due Triestini

TriestePrima è in caricamento