rotate-mobile
"Un incubo" / Muggia - San Dorligo

Ritentano la truffa al telefono, anziana di Muggia nel mirino dei ladri

La signora di 85 anni che la scorsa settimana era rimasta vittima della truffa del finto incidente questa mattina è stata contattata per la seconda volta. Dall'altra parte del telefono la voce di "una giovane donna". Questa volta la signora non ci è cascata. Continuano ad indagare i carabinieri

MUGGIA - "Suo figlio ha fatto un incidente ed è stato arrestato". La giovane voce femminile dall'altra parte del telefono non ha fatto in tempo a concludere la chiamata e a "muovere" i complici incaricati di riscuotere i soldi perché la signora di 85 anni residente a Muggia, dopo che la scorsa settimana era rimasta vittima della truffa del finto incidente, questa volta non c'è cascata. "E' un incubo - dichiara la figlia, raggiunta telefonicamente da TriestePrima -, siamo tornati dai carabinieri a sporgere un'altra denuncia, dopo quella della scorsa settimana". Sono circa le 11 del mattino quando il telefono squilla. L'anziana proprietaria di casa risponde. Dall'altra parte una voce femminile, giovane. 

"Sua figlia è stata arrestata, ci dia i soldi per liberarla"

Indagini in mano ai carabinieri

La scusa è sempre la stessa. Solo che questa volta l'operazione commette un errore. "Suo figlio ha fatto un incidente" è solo l'attacco della telefonata. Ma in quella casa non c'è nessun figlio. La signora nel frattempo ha capito che dall'altra parte della cornetta c'è qualcuno che vuole truffarla. La donna svia la richiesta e spiega all'interlocutrice che a rispondere sarà la figlia. E' in quel momento che cade la linea, con la truffatrice che interrompe la telefonata. L'anziana signora avvisa immediatamente i famigliari, che giungono sul posto assieme ad una pattuglia di carabinieri in borghese. Delle truffe telefoniche è stato informato anche il sindaco di Muggia, Paolo Polidori. Sui fatti indagano i militari dell'Arma della località rivierasca. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritentano la truffa al telefono, anziana di Muggia nel mirino dei ladri

TriestePrima è in caricamento