Domenica, 14 Luglio 2024
Nei pressi del porto di Capodistria / Istria e Litorale

Non si ferma, poi l'inseguimento della polizia: in auto un tunisino espulso dall'Italia

Si tratta di due cittadini di nazionalità tunisina, rispettivamente di 34 e 29 anni che nella tarda serata di ieri 13 giugno sono stati fermati dalla polizia slovena nei pressi del porto di Capodistria. Il conducente è risultato positivo alla cocaina

CAPODISTRIA - Era stato espulso dall'Italia il cittadino tunisino di 29 anni fermato nella tarda serata di ieri 13 giugno dalla polizia slovena mentre si trovava a bordo di una Seat Alhambra assieme ad un connazionale. Il movimentato episodio è iniziato lungo l'autostrada nei pressi di Kozina dopo gli agenti di polizia hanno intimato l'alt alla vettura che ha aggirato il posto di blocco. Il veicolo si è lanciato a tutta velocità in direzione Capodistria. Una volta giunto a Bertocchi la Seat, immatricolata in Francia e inseguita dalle pattuglie, è uscita dall'autostrada. Sulla strada che da Bertocchi conduce verso il porto istriano l'auto è stata fermata grazie ad un posto di blocco fisso che è riuscito a bucare le ruote del mezzo. Il conducente della Seat è stato sottoposto ad alcoltest a al test antidroga, risultando positivo a cannabis e cocaina. Durante il controllo gli agenti di polizia hanno scoperto che a carico del passeggero pendeva un divieto di ingresso nell'area Schengen. La Seat è stata sottoposta a sequestro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si ferma, poi l'inseguimento della polizia: in auto un tunisino espulso dall'Italia
TriestePrima è in caricamento