Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Turismo in FVG, Bolzonello: «Accordi con Ministero beni artistici e culturali per promozione territorio»

Appositi accordi di programma tra il Ministero per i beni artistici e culturali (MIbac) e la Regione per lo sviluppo dell turismo

Foto di repertorio

Golf, turismo green&blu, ma anche terme, benessere e salute ed infine turismo enogastronomico. Sono questi i quattro progetti per i quali la Regione stipulerà appositi accordi di programma con il Ministero per i beni artistici e culturali (MIbac).

Lo ha definito la Giunta regionale, su proposta del vicepresidente Sergio Bolzonello, nel corso dell'ultima seduta. Si tratta di quattro iniziative di eccellenza turistica cofinanziate dallo Stato al 90 per cento (546mila euro per il Fvg), il cui scopo è quello di sviluppare il settore ed il suo posizionamento competitivo quale fattore produttivo di interesse nazionale. A questo proposito, per quanto di sua pertinenza, il Friuli Venezia Giulia ha identificato in PromoTurismo Fvg il soggetto responsabile della realizzazione degli interventi.

La delibera prevede per la Regione un ruolo di capofila nel progetto Italy Golf&More 2 destinato a promuovere, soprattutto nei mercati esteri, il turismo sportivo legato alla pratica di questa disciplina. Ciò significa che il Friuli Venezia Giulia firmerà l'accordo di programma con il Mibac ed avrà il compito di coordinare le azioni insieme alle altre regioni partner del progetto, ossia Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

Inoltre, la Regione, questa volta invece in qualità di partner, parteciperà al altri tre progetti ministeriali. Il primo ha a che fare con il turismo green&blu dedicato alle esperienze di cammini e percorsi ciclabili. L'obiettivo dell'iniziativa, che avrà come capofila la regione Lombardia, è quella di promuovere e  valorizzare sia gli itinerari esperienziali di carattere storico e religioso, sia quelli legati al turismo all'aria aperta.

Sarà invece capofila il Veneto al progetto al quale parteciperà  anche il Friuli Venezia Giulia nell'ambito delle terme e, più in generale, di benessere e salute. In questo caso l'azione di promozione e valorizzazione sarà indirizzata ai prodotti orientati allo star bene in senso olistico.

Quarto e ultimo accordo quello che vede l'Emilia Romagna come capofila e il Friuli Venezia Giulia quale partner per le attività  nell'ambito del turismo enogastronomico, uniti nell'intento di promuovere e valorizzare i prodotti tipici regionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo in FVG, Bolzonello: «Accordi con Ministero beni artistici e culturali per promozione territorio»

TriestePrima è in caricamento