rotate-mobile
Turismo e congressi / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Via Gioacchino Rossini

Turismo, Confcommercio: "Trieste sta tornando ai livelli del 2019"

Presentato oggi il Convention & Visitors Bureau, che da un anno e mezzo si occupa della promozione turistica e congressuale del territorio. Soddisfatti del lavoro svolto finora l’assessore Rossi e i presidenti di Confcommercio e Federalberghi provinciale Paoletti e Lanci

Sono state presentate oggi le attività del Convention & Visitors Bureau (CVB) di Trieste, che da un anno e mezzo si occupa della promozione turistica e congressuale del territorio e coordina i vari enti per un’offerta di servizi varia ed efficiente. Soddisfatti del lavoro svolto finora l’assessore alla Cultura e al Turismo Giorgio Rossi e i presidenti di Confcommercio Trieste Antonio Paoletti e della Federalberghi provinciale Guerrino Lanci.

Paoletti ha sottolineato che “a fine 2021 a Trieste risultavano concentrati il 22% circa delle realtà produttive regionali del settore turismo (quasi 2.800 unità) e il 24% degli addetti di tutto il FVG, quasi 13mila; due dati, che da soli, evidenziano l’importanza del comparto per il bacino giuliano in termini economici ed occupazionali. Numeri che, con ogni probabilità, sono destinati a crescere ulteriormente, nel 2022, grazie ad un trend di arrivi e presenze che sta riportando rapidamente la città ai livelli del 2019”.

 “E' una grande opportunità per la città di Trieste – ha detto l'assessore Rossi –e voglio ringraziare tutti gli attori coinvolti per la disponibilità dimostrata in un momento in cui non è facile fare impresa, i dati stanno già arrivando ma si può sempre migliorare. Nonostante la situazione non facile degli ultimi anni siamo riusciti a fare squadra, sia all'interno del Comune sia tra i soggetti istituzionali coinvolti e il 2023 sarà un anno di grande soddisfazioni”.

Il presidente Lanci ha quindi ricordato alcune delle più recenti iniziative firmate CVB promosse grazie ai proventi dell’imposta di soggiorno nell'ambito della vigente convenzione tra Comune di Trieste e PromoTurismoFVG. Si va dal “Turismo esperienziale presso l’area protetta di Miramare”, al “Trekking”, al fine di accompagnare gli ospiti in quattro possibili percorsi alla scoperta di varie aree del Carso e della zona di Muggia, al “Bike”, per passare alle offerte legate alla cultura, senza dimentica l'attenzione specifica anche a una delle eccellenze produttive locali, ossia il caffè, conducendo i turisti, attraverso percorsi guidati, ad approfondire a tutto campo ciò che porta alla tradizionale tazzina, dalla sua provenienza, alla lavorazione e torrefazione, ai “Caffè storici”.

Il presidente di Federalberghi ha poi anticipato alcuni dei tasselli sui quali poggerà l’attività di fine anno ed inizio 2023, dal “Pacchetto Trenitalia”, che permetterà a quanti soggiorneranno almeno per due notti, presso le strutture ricettive aderenti alla promozione, di fruire gratuitamente del biglietto del treno grazie all’intervento della Regione, a quello denominato “Teatro Rossetti” che, a pari condizioni, consentirà di assistere ad alcuni spettacoli in programma al Politeama.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, Confcommercio: "Trieste sta tornando ai livelli del 2019"

TriestePrima è in caricamento