menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo, il ministro Franceschini: «Miramare effetto traino per tutta la regione» (VIDEO)

La presidente Serracchiani: «Verrà sottoscritto un protocollo d'intesa per il recupero e la gestione del Parco: con il ministro Franceschini abbiamo convenuto sulla necessità di una forte collaborazione tra istituzioni per la sua salvaguardia, unificando la gestione di Parco e polo museale»

Miramare è un bene di tutti da tutelare, attivando a questo proposito una collaborazione tra Stato, Regione Friuli Venezia Giulia e Comune di Trieste per il recupero e la gestione dell'area del suo complesso, dal polo museale al Parco.

È questo uno dei principali esiti della visita a Trieste del ministro dei Beni e delle Attività culturali Dario Franceschini che, accompagnato dalla presidente della Regione Debora Serracchiani e dal sindaco Roberto Cosolini, ha voluto scoprire prima il Porto Vecchio, soffermandosi principalmente tra Centrale Idrodinamica, Magazzino 26 e Molo 3, e poi il Parco e il polo museale di Miramare.

"Nei prossimi mesi - ha annunciato Serracchiani a Miramare, dichiarandosi molto soddisfatta dell'incontro con Franceschini - verrà sottoscritto un protocollo d'intesa per il recupero e la gestione del Parco in quanto abbiamo convenuto sulla necessità di una forte collaborazione tra istituzioni per la sua salvaguardia, unificando a questo proposito la gestione di Parco e polo museale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Già ora - ha ricordato la presidente della Regione evidenziando come Franceschini abbia potuto valutare a Miramare gli impatti positivi della Riforma che sta portando avanti - si stanno utilizzando risorse nazionali e regionali per gli interventi di emergenza. Ora - ha concluso - pensiamo ad azioni di natura strutturale legate anche alla bigliettazione e all'impegno che il ministro sta valutando di destinarne in modo vincolato gli introiti a gestione e manutenzione del Parco".

"Franceschini - ha commentato Cosolini - è consapevole di quanto sia strategico Miramare e di quante potenzialità sia ancora in grado di sviluppare attraverso una gestione specializzata nella sua valorizzazione. Il Comune - ha aggiunto il sindaco - è disponibile ad assumersi la propria quota di responsabilità nella cura del Parco tanto che - ha sottolineato - lavoreremo a un accordo di collaborazione per rispondere alle precise richieste di cittadini e turisti per ridare splendore a questo luogo".

"Miramare - ha confermato Franceschini - ha un effetto traino per tutta la regione per la sua particolare combinazione di bellezza e posizione. Nel recente passato ha vissuto momenti difficili, caratterizzati anche da qualche guaio botanico, ma - ha assicurato il ministro - i lavori di ripristino sono in corso con risorse già assegnate".

Quanto alla collaborazione tra istituzioni pubbliche per la tutela di Miramare, Franceschini ha ribadito che "siamo nel pieno di una Riforma che punta a superare ritardi, colmare lacune e rilanciare il patrimonio culturale", dichiarandosi quindi "disponibile a un ragionamento comune per individuare le migliori forme di collaborazione con Regione e Comune, coinvolgendo anche Ferrovie dello Stato per l'utilizzo a pieno regime di quello straordinario collegamento tra la Stazione Centrale di Trieste e l'interno del Parco".
 

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Johnson&Johnson in Fvg: oltre 3500 dosi in arrivo il 15 aprile

  • Cronaca

    Covid: giù ricoveri e tasso di positività, boom di guariti

  • Cronaca

    Malore fatale in casa a 65 anni: ritrovato quattro giorni dopo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento