"Crociata" contro ubriachi e mendicanti: 39 sanzioni

La Polizia Locale ha applicato il codice penale in un caso di manifesta ebbrezza. Tra i sanzionati in base al Regolamento anche un artista di strada, 21 fumatori in luogo non autorizzato e tre persone raggiunte dal Daspo. Il report dell'ultima settimana

Foto di repertorio

Continua la battaglia della Polizia Locale contro mendicità, ubriachezza manifesta, ma anche reati meno gravi come una sigaretta nella stazione delle autocorriere. Nella settimana dal 26 novembre al 2 dicembre il personale del Nucleo Interventi Speciali ha applicato i regolamenti in vigore per un totale di 39 sanzioni.

Mendicità

Tra queste, 16 per violazioni al Regolamento di Polizia Urbana per mendicità con i relativi allontanamenti, in tre casi si è applicato l'articolo 10 del Daspo e in nove casi sono stati sequestrati dei proventi: uno in strada di Fiume, uno in piazza Giotti, uno in via Coroneo, uno in via Battisti, due in via Carducci, uno in piazza Libertà, due nel sottopasso di piazza Libertà, due in viale Miramare/via Pauliana, uno in via Ghega/via Rittmeyer, tre in via Valmaura e uno in via Costalunga nei pressi del cimitero.

Bivacchi e mendicanti: 6 sanzioni in una settimana

Ubriachezza manifesta

In una situazione è stato applicato l'articolo 688 del Codice Penale per ubriachezza manifesta a un uomo sdraiato sul marciapiede in via Piccardi.

Altri reati

21 sanzioni sono invece scattate per la Legge 3/03 (Tutela della salute dei non fumatori), con una sanzione di 55 euro all'interno della stazione delle autocorriere di Largo Santos, mentre un uomo è stato sanzionato in piazza Unità perché con la sua chitarra si esibiva in un luogo diverso da quello previsto nella concessione, contravvenendo al Regolamento Arti e Mestieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Covid, Fedriga: "Rt in calo, possibile ritorno in zona gialla dalla prossima settimana"

  • Il Wi-Fi in casa è pericoloso per la salute: l'Iss fa chiarezza

  • Prima neve sul Carso: disagi e mezzi spargisale in azione, a Trieste chiusi i giardini

Torna su
TriestePrima è in caricamento