Ubriaco, disturba il 118 che soccorre la madre, poi dà un nome falso ai poliziotti

Si tratta di un 59enne già noto alle forze dell'ordine. Sul posto gli operatori della Squadra Volante intervenuti su richiesta della sala operativa del 112, che hanno identificato l’uomo con difficoltà

Foto: Aiello

Ieri mattina la Polizia di Stato ha denunciato per false attestazioni sull’identità personale un triestino del 1961. Già noto alle forze dell’ordine, in palese stato di ubriachezza, ha ostacolato due sanitari del 118 che dovevano accompagnare l’anziana madre in ospedale prelevandola da casa. Sul posto gli operatori della Squadra Volante intervenuti su richiesta della sala operativa del 112, che hanno identificato l’uomo con difficoltà.

"Supermercato della droga" in via Molino a vento: arrestate due coppie, tra loro un 84enne

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale davanti al Red Baron: deceduta una ragazza di 22 anni

  • Stop al pieno oltre confine: la Slovenia mette il Fvg in zona rossa

  • Il ricordo di Sara, vittima della strada a soli 22 anni: "Un'anima pura"

  • Coronavirus: 334 nuovi casi di cui 141 a Trieste, 3 decessi in Fvg

  • Scuole, didattica a distanza al 50%: la nuova ordinanza di Fedriga

  • Nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi dopo le 18, stop alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento