Ubriaco importuna la barista e da in escandescenza contro i Carabinieri: arrestato in via Ghega

Il 33enne dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale

Alza decisamente il gomito, poi importuna la barista e infine da in escandescenza contro i Carabinieri. Finisce in manette la serata tra giovedì e venerdì scorsi del 33enne romeno S.C..

Il giovane ha iniziato a bere in un bar di via Ghega ma non è riuscito a controllarsi e dopo qualche bicchiere di troppo, verso la mezzanotte, ha cominciato a importunare la dipendente del locale senza darle tregua, tanto che la donna stremata ha chiamato le forze dell'ordine. Sul posto sono giunti i Carabinieri del Nucle Radiomobile, ma la vista dei militari in divisa non ha sortito l'effetto sperato e anzi S.C. ha dato in escandescenza. 

Arrestato e portato al Comando di via dell'Istria, anche qui il 33enne ha proseguito nella sua "sceneggiata" fino alla richiesta dell'avvocato Andrea Cavazzini giunto poco dopo sul posto. Dopo le formalità di rito, S.C. è stato posto agli arresti domiciliari dal pm Lucia Baldovin: per lui l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

Torna su
TriestePrima è in caricamento