Ubriaco a quasi 220 all'ora sulla Ypsilon istriana: "beccato" 20enne italiano

Viaggiava al volante di un’Audi sul tratto dell’autostrada che porta dall’area di sosta di Valle sino a quella di Pola, dove il limite massimo consentito è di 110 chilometri orari

Guidava ubriaco a 219 chilometri l'ora sulla Ypsilon istriana ma è stato fortunatamente fermato dalla Polizia. Come riporta la Voce del Popolo, è successo venerdì 10 luglio a un 20enne italiano, che viaggiava al volante di un’Audi sul tratto dell’autostrada che porta dall’area di sosta di Valle sino a quella di Pola, dove il limite massimo consentito è di 110 chilometri orari. Per lui 12mila kune di sanzione e il divieto di guida in Croazia per un mese.

Nella stessa giornata, in Riva a Pola un 23.enne alla guida di una Seat è stato fermato dalla Polizia con un tasso alcolemico di ben 2,33 g/l. È stato subito portato al Commissariato per permettergli di smaltire la sbornia, poi gli è stata elevata una sanzione di 9.400 kune, più il ritiro della patente per tre mesi.

Nell'ultimo fine settimana sulle strade della penisola istriana, lo scorso weekeend sono avvenuti 16 incidenti stradali, nei quali una persona ha perso la vita. Dei conducenti coinvolti negli scontri, tre sono risultati positivi all’esame alcolemico. Complessivamente sono stati fermati dalla Polizia 638 veicoli: di questi, tre sono stati estromessi dal traffico mentre a 14 conducenti è stata ritirata la patente.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Fedriga: “Il Fvg non andrà in zona rossa”

  • Trovata morta in mare a Grignano: aveva 62 anni

  • I migliori panifici di Trieste secondo il Gambero Rosso

  • Covid, Fedriga: "Rt in calo, possibile ritorno in zona gialla dalla prossima settimana"

  • Il Wi-Fi in casa è pericoloso per la salute: l'Iss fa chiarezza

  • Prima neve sul Carso: disagi e mezzi spargisale in azione, a Trieste chiusi i giardini

Torna su
TriestePrima è in caricamento