menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriaco in viale XX Settembre: rompe vasi e aggredisce un passante che cerca di fermarlo

Sul posto è giunta la Polizia con la Squadra Volante: l'uomo aveva perso il cellulare nella colluttazione ed è tornato sui suoi passi, ma ha trovato gli agenti. Ha mantenuto un atteggiamento aggressivo anche davanti ai poliziotti: portato in Questura è stato fotosegnalato e denunciato

La scorsa notte gli operotori della Polizia hanno denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, percosse, danneggiamento e rifiuto di fornire le proprie generalità un romano, T.F., nato nel 1988. L’uomo, in palese stato di alterazione alcolica (motivo per il quale è stato successivamente anche sanzionato amministrativamente), è stato notato in viale XX Settembre da un passante mentre stava danneggiado la bacheca di una pizzeria e poi a sollevare e a scagliare a terra alcuni vasi.

Il testimone ha cercato di bloccarlo, ma l’uomo ha tentato di colpirlo con calci e pugni strappandogli una ciocca di capelli. Si è dato, quindi, alla fuga, perdendo però il suo cellulare. Un’altra persona lo ha seguito a distanza, mentre è stato informato il 113. Il romano è ritornato poco dopo sui suoi passi per recuperare il cellulare, ma ha trovato anche gli operatori della Squadra Volante della Questura nel frattempo giunti sul posto.

Questo ha cercato lo scontro fisico con il passante che aveva cercato di porre termine al suo comportamento, ma è stato fermato dagli agenti, con i quali non ha avuto un atteggiamento collaborativo. Alla richiesta di fornire le proprie generalità, infatti, dopo un primo diniego, nel cercare un documento in tasca, T.F. ha cercato di allontanarsi, ma è stato prontamente bloccato.

Accompagnato in Questura, trovata la sua patente di guida dopo averlo perquisito, è stato fotosegnalato e denunciato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento