menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ugl Polizia: " l’Arch. Marchigiani ha Trovato una Nuova Occupazione dopo la sua Parentesi Politica sara’ il nuovo Comandante della Polizia Locale di Trieste? "

Riceviamo da Fulvio Sluga del Coordinamento Regionale Ugl polizia Locale e pubblichiamo:PIANO TRAFFICO ILLEGITTIMO NELLE SUE LINEE GUIDA….?L’ARCH. MARCHIGIANI HA TROVATO UNA NUOVA OCCUPAZIONE DOPO LA SUA PARENTESI POLITICA SARA’ IL NUOVO...

Riceviamo da Fulvio Sluga del Coordinamento Regionale Ugl polizia Locale e pubblichiamo:

PIANO TRAFFICO ILLEGITTIMO NELLE SUE LINEE GUIDA?.?
L'ARCH. MARCHIGIANI HA TROVATO UNA NUOVA OCCUPAZIONE DOPO LA SUA PARENTESI POLITICA SARA' IL NUOVO COMANDANTE DELLA POLIZIA LOCALE DI TRIESTE?
Apprendiamo dalla cronaca locale che l'assessore Marchigiani auspica una maggiore presenza dei "vigili" in strada (è lo stesso assessore che ha votato solo alcune settimane fa la riduzione della dotazione organica del corpo da 320 a 209?) ed ha affermato che - caso unico in Italia - hanno dovuto mettere nelle linee guida del piano del Traffico l'indicazione "Tolleranza zero"?

Direi che solo a Trieste ci può essere un documento di pianificazione del traffico dove si pianifica le zone delle "multe" come quelle dei parcometri?. Zona Rossa alto rischio; Zona Gialla medio rischio soprattutto ore diurne inizio fine lavoro; Zona verde a rischio zero.
Oltre alla facile populismo? "è sempre colpa di qualcun altro?" tali affermazioni ribadite nella relazione tecnica del Piano del Traffico in fase di approvazione da parte del comune ti Trieste denotano una scarsa conoscenza delle norme e dei regolamenti che regolano la circolazione stradale e le funzioni di Polizia Stradale con effetti anche "diseducativi" nei confronti dei cittadini.
Partendo da quest'ultima considerazione affermare che ci sono strade a "tolleranza zero" e quindi implicitamente certificare che le altre sono a "tolleranza soggettiva" mette in seria difficoltà chi deve poi confrontarsi con il cittadino trasgressore che convinto di essere in un via "tollerante" ritiene di poter posteggiare la propria auto secondo necessità e bisogno personale senza dover incorrere in sanzioni?.
È evidente che ciò oltre non essere corretto come comunicazione è contrario alle regole del Codice della Strada e delle norme legate alle sanzioni amministrative che impongono in capo all'agente di polizia stradale l'accertamento senza possibilità di valutare esimenti varie come l'essere in una zona periferica o centrale diversa da quelle con "bollino rosso". Quindi tutte le strade sono a cd. "tolleranza zero" come richiesto dall'arch. Comandante Marchigiani. Altrimenti la mancata sanzione potrebbe far incorrere al malcapitato agente in sanzioni in sede giurisdizionale.
Per altro se questa dovesse essere l'indicazione operativa del comando - in tutto il territorio comunale - in strade come via Pauliana, Via Polonio ecc. l'agente che dovesse fermarsi e sanzionare chi trova in fermata "con le 4 frecce" produrrebbe un tale intralcio che la richiesta "medicina" sarebbe più perniciosa che la "malattia". Già oggi in tutte quelle vie esiste una attenzione particolare e quando il personale della PL vi transita si adopera per eliminare gli intralci?
Però una domanda sorge spontanea?. C'è qualche motivo per cui le seconde file in via Fabio Severo o in via Combi o in viale d'Annunzio o in via Ghirlandaio magari in corrispondenza di esercizi commerciali non debbano avere la stessa attenzione delle vie con "bollino rosso"?
Ancora una volta ci spiace dover tornare su argomenti che riguardano le attività della Polizia Locale a causa di persone che rivestono incarichi di grande responsabilità pubblica e che prima di esprimersi non hanno avuto l'umiltà che contraddistingue le persone che vogliono sapere piuttosto che pontificare di conoscere regole e funzioni dei cd. "Vigili" a partire dalla corretta denominazione?
p. Il Coordinamento regionale
Fulvio Sluga

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento