rotate-mobile
Il processo / Barriera Nuova - Città Nuova / Foro Ulpiano

Processo “fiaccolata”: Ugo Rossi è assolto

Era accusato di aver organizzato la manifestazione. Assoluzione anche per l'altro capo d'imputazione ossia l'oltraggio a pubblico ufficiale, "perché il fatto non sussiste"

TRIESTE - Ugo Rossi è stato assolto dall'accusa di aver organizzato una fiaccolata non autorizzata partita da piazza Unità il 24 aprile del 2021, nel pieno delle proteste no green pass. Il giudice Camillo Poillucci ha pronunciato oggi la sentenza "per insufficienza di prove". Assoluzione anche per l'altro capo d'imputazione ossia l'oltraggio a pubblico ufficiale, "perché il fatto non sussiste". Il pm aveva chiesto per il consigliere comunale del Movimento 3V sette mesi di reclusione e sei mesi per Lorenzo Gentile, volto noto dei cortei no green pass, coinvolto nel medesimo processo. Anche per Gentile è arrivata l'assoluzione. Così ha dichiarato il difensore di Rossi, l'avvocato Filippo Teglia: "Il giudice ha ritenuto superflua la prosecuzione all'istruttoria perché non necessitava di ulteriore approfondimento" e ha sostenuto che "la sentenza è la logica conseguenza del lavoro di un magistrato particolarmente attento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo “fiaccolata”: Ugo Rossi è assolto

TriestePrima è in caricamento