rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Il processo

Scontri con le forze dell'ordine, assolti cinque ultras della Triestina

I fatti si riferiscono al novembre del 2016 e alla partita con il Tamai. I cinque difesi dall'avvocato Giovanni Adami di Udine. Un altro è in attesa di giudizio

TRIESTE - Sono stati assolti cinque tifosi della Triestina finiti a processo per dei tafferugli scoppiati all’esterno dello stadio Giovanni XIII di Brugnera, dopo una partita contro il Tamai. Era il 6 novembre 2016 quando alla fine dell’incontro erano andati in scena degli scontri tra gli ultras alabardati e le forze dell’ordine che presidiavano l’impianto sportivo. Un carabiniere, aggredito con un pugno, si è costituito parte civile ed è stato risarcito. Per cinque tifosi, assistiti dall’avvocato Giovanni Adami di Udine – noto per essere il legale di molti ultras in Italia – è arrivata l’assoluzione. Per un altro, quello che ha sferrato il pugno al carabiniere, il giudizio è sospeso in attesa della valutazione dei lavori socialmente utili che gli erano stati assegnati come messa alla prova. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri con le forze dell'ordine, assolti cinque ultras della Triestina

TriestePrima è in caricamento