Cronaca

«Un gesto speciale»: soccorrono un bimbo e gli ricomprano la maglietta che hanno dovuto tagliare

I ringraziamenti sentiti dei genitori del piccolo Achille agli operatori del 118

A sinistra la maglietta tagliata, a destra quella nuova

Si chiamano Silvo Gellini, Luca Bianchi ed Irene Bibulli e sono i tre operatori del servizio 118 intervenuti per soccorrere un bambino che aveva subito una brutta frattura lo scorso sabato 25 marzo: purtroppo, per compiere il loro dovere, hanno dovuto tagliare la maglietta preferita del piccolo Achille che poi è stato trasportato all'ospedale dov'è stato anche sottoposto a un intervento chirurgico.

«Il dolore che si prova a vedere un figlio soffrire é il piu straziante tra tutti i dolori... ma se hai la fortuna di essere soccorso da persone con un'anima grande come Silvo, Luca e Irene, allora sai che sarai in ottime mani... - spiegano Azzurra Z. e Andrea C., i genitori di Achille, nel gruppo Te son de Trieste se...... -. Dopo una notte insonne in ospedale per una brutta frattura con conseguente sala operatoria, ci saremmo immaginati tutto meno che alle 17.30 il campanello suonasse. Chi sarà mai ? Ecco Silvo salire a casa con un regalo per Achille, a nome suo e dei suoi colleghi intervenuti: la sua maglietta preferita, quella che sono stati costretti a tagliare».

«Sono persone come loro che rendono questo mondo migliore, sono queste persone con un cuore speciale che lasciano il segno - commentano i due genitori -. Grazie a loro e al dottore che ha operato Achille (che spero di incontrare presto per un brindisi) e a tutti quelli che si dedicano con tutto questo amore al prossimo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Un gesto speciale»: soccorrono un bimbo e gli ricomprano la maglietta che hanno dovuto tagliare

TriestePrima è in caricamento