Cronaca Corso Italia

"Una classe di tutto rispetto", la Tarabochia di Trieste vince il concorso lanciato da Upim e Giunti

La classe III A è stata selezionata da una commissione di esperti, tra tutte le classi partecipanti, per la sua buona azione: la pulizia della spiaggia di Barcola

Gli alunni della classe III A della scuola primaria E. Tarabochia di Trieste sono i vincitori del concorso "La gentilezza vola lontano!", il contest collegato alla seconda edizione di "Una classe di tutto rispetto", il progetto didattico dedicato al valore del rispetto, della gentilezza e della solidarietà lanciato da Upim, il punto di riferimento dello shopping di servizio e democratico, e Giunti Progetti Educativi. Le buone azioni, illustrate dai bambini su speciali sagome a forma di rondine, voleranno dal 31 maggio nel negozio Upim di Trieste di Corso Italia.

La classe III A è stata selezionata da una commissione di esperti, tra tutte le classi partecipanti, per la sua buona azione: la pulizia della spiaggia di Barcola. Si è distinta "per l'attinenza al progetto dell'azione svolta, per aver scelto e realizzato un'azione pratica, grazie al coinvolgimento dell'intero gruppo classe, dai concreti effetti sul territorio e che ha centrato il tema del rispetto dell'ambiente". Seconda classificata III D della Gaspardis di via Donadoni e terza la III B della primaria Duca D'Aosta di via Vespucci.

Oltre 240 classi e 6000 bambini hanno aderito alla seconda edizione di "Una classe di tutto rispetto", progetto didattico che ha l'obiettivo di sensibilizzare i bambini sul rispetto delle differenze - interculturali, caratteriali o legate a disabilità -, sul riconoscimento e la prevenzione di atti di bullismo o prevaricazione, sull'attenzione e la cura per le persone e i luoghi che si frequentano, nonché di introdurli all'importanza della solidarietà, dell'accoglienza e della condivisione.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una classe di tutto rispetto", la Tarabochia di Trieste vince il concorso lanciato da Upim e Giunti

TriestePrima è in caricamento