menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un'Altra Regione su Paniccia: " nemmeno nella Russia di Putin il Potere e' cosi' Concentrato"

Riceviamo da Un'altra Regione e pubblicihamo:UN’ALTRA REGIONE: LA REGIONE SI E’ ACCORTA CHE E’ SUCCESSO QUALCOSA A MEDIOCREDITO? PANICCIA VERSO IL VERTICE DI AUTOVIE VENETE “Avremmo voluto presentare un’interrogazione a risposta immediata al...

Riceviamo da Un'altra Regione e pubblicihamo:
UN'ALTRA REGIONE: LA REGIONE SI E' ACCORTA CHE E' SUCCESSO QUALCOSA A MEDIOCREDITO? PANICCIA VERSO IL VERTICE DI AUTOVIE VENETE
"Avremmo voluto presentare un'interrogazione a risposta immediata al Presidente della Giunta regionale, la prossima settimana in Consiglio.
Credo che non lo faremo perchè ormai al Presidente Tondo è sfuggita la geografia economica e politica della nostra regione.
Un novello "Re Sole" ieri ha passato il testimone di Mediocredito (come fosse un affare privato e non come si trattasse realmente di un'Istituzione controllata dalla Regione FVG) a un altro uomo triestino, di sua assoluta fiducia. Né al Presidente uscente né a quello entrante difettano capacità e curriculum, eppure il problema crediamo sia un altro, non certo di natura personale.

Il problema è che il quadro del controllo economico, finanziario e conseguentemente politico è sempre più saldamente in mano a un solo uomo, triestino, unico e solo capo di un partito che non è mai esistito ma ha saputo farsi largo nonostante le continue emorragie di voti.

E' un errore politico quello su cui credo sia necessario concentrarsi, giacché ai tecnici (non agli assessori che di questo avrebbero dovuto occuparsi) spettano considerazioni ed azioni in merito alla mission e all'utilità di Mediocredito.

Nemmeno nella Russia di Putin il potere è così pesantemente concentrate nelle mani di così poche persone.

E lo diciamo perché non abbiamo letto una sola parola da parte della Giunta regionale in merito allo "scambio" di poltrone per l'auspicabile sviluppo dell'economia regionale.

Lo diciamo perché è una storia già vista troppe volte.

E Tondo perde tempo a polemizzare per l'inaugurazione di un piccolo tratto di una terza corsia che affonderà il bilancio regionale? Salvo poi - e ci auguriamo di essere smentiti - scoprire che lo stesso Paniccia andrà a sostituire Terpin al vertice di Autovie Venete.
Un'altra pedina pronta per le prossime regionali.

I soliti giochi cui ormai si assiste sempre più impotenti e sempre più convinti che quello che nella prima repubblica si chiamava consociativismo ora è diventata una prassi costante non solo all'interno dei due schieramenti ma anche trasversalmente ad essi.
Gli alleati del PDL si sono accorti di qualcosa?"

Lo dichiarano Alessia Rosolen (consigliere regionale di Un'Altra Regione), Franco Bandelli (candidato a Presidente di Un'Altra regione) e Michele Zanolla (vicepresidente di Un'Altra Regione)


Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La zona gialla torna dal 26 aprile: ristoranti aperti anche la sera

  • Cronaca

    Operatori sanitari in piazza contro l'obbligo vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento