rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Premiata dal Presidente Napolitano Azienda di Area Science Park

AREA Science Park ha partecipato da protagonista alla Giornata Nazionale dell’Innovazione celebrata oggi, culminata con l'assegnazione del “Premio dei Premi” da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, a giovani e imprese...

AREA Science Park ha partecipato da protagonista alla Giornata Nazionale dell'Innovazione celebrata oggi, culminata con l'assegnazione del "Premio dei Premi" da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, a giovani e imprese distintisi per le loro capacità di innovazione.

Tra i premiati una società insediata nel parco scientifico di Trieste, la T&B Associati Srl, attiva nella consulenza sulla finanza agevolata e innovazione d'impresa, con la seguente motivazione: "Per avere fatto dell'innovazione l'elemento portante del proprio successo nel settore della consulenza aziendale e per aver contribuito a diffonderne la cultura presso i propri clienti".
A ritirare il Premio l'amministratore delegato, Stefano Puissa. T&B Associati, sul mercato dal 1999, ha sviluppato un team multidisciplinare in grado di operare su tematiche tecnico-scientifiche, organizzative e finanziarie, dando vita ad una vasta gamma di servizi integrati: finanza agevolata, Project Management, Project Design, supporto al Trasferimento Tecnologico, Tutoraggio e Coaching per Start Up e Spin-off.

Per sostenere adeguatamente il processo di crescita che sta caratterizzando l'azienda negli ultimi anni è stato avviato il progetto di ricerca KMATT - "Knowledge Management and Technology Transfer" che prevede il coinvolgimento del Servizio Trasferimento Tecnologico di AREA Science Park.

Il progetto studia le metodologie e le tecniche di gestione della conoscenza espresse da Enti di Ricerca e aziende regionali al fine di implementare un servizio strutturato di alto livello qualitativo atto a sostenere l'attuazione delle idee innovative sviluppate dai propri clienti.

A rappresentare AREA durante la premiazione al Quirinale, ci sono stati anche una giovane ricercatrice e un giovane imprenditore: Elisa D'Este, del CNR-IOM-Laboratorio Nazionale TASC, e Gianluca Verin, cofondatore di Athonet.

Elisa D'Este è una ricercatrice esperta in nanotecnologie impegnata in studi sullo sviluppo dei neuroni, che tra le loro caratteristiche "comportamentali" hanno quella di esplorare a lungo l'ambiente prima di individuare altri neuroni con cui formare delle connessioni.

Queste esplorazioni avvengono grazie ai "coni di crescita", delle strutture altamente dinamiche e mobili che, proprio per la loro grande plasticità, sono molto sensibili ai cambiamenti delle condizioni circostanti.

Grazie a un'innovativa tecnica sviluppata in collaborazione con l'Università di Trieste e basata sull'uso di un particolare raggio laser, il team di ricerca di cui Elisa fa parte presso il CNR-IOM-Laboratorio Nazionale TASC è in grado di spostare e posizionare a livello dei coni di crescita dei piccoli serbatoio (grandi un millesimo di millimetro) contenenti molecole di interesse.

Tali molecole vengono poi rilasciate, agendo sui coni di crescita.

Ciò consente di studiare con grande precisione - simulando condizioni che effettivamente si creano all'interno del cervello - l'effetto di diverse proteine coinvolte in malattie neurodegenerative, in disordini mentali, quali la schizofrenia e il bipolarismo, e nella depressione, comprendendone i meccanismi d'azione e aiutando, in prospettiva, la possibilità di individuare rimendi appropriati.

Gianluca Verin insieme al suo socio Karim El Malki ha sviluppato PRIMO (PRIvate Mobile), una rete mobile privata di nuova generazione, completa e compatta, che può essere installata direttamente nella rete fissa aziendale per l'accesso locale prioritario ad applicazioni tradizionali quali e-mail, video, voce su IP e abilita servizi innovativi, utilizzando terminali UMTS/HSPA standard in commercio.

Dopo aver lavorato a Stoccolma per Ericsson nel 2005, Gianluca e Karim decidono di dar seguito al "sogno nel cassetto", fondando Athonet.

La loro intuizione è che la trasmissione dati in mobilità subirà una crescita esponenziale e gli attuali sistemi di rete mobile necessiteranno di un significativo aumento in efficienza, miglioramento delle prestazioni e semplificazione delle architetture di rete.

Iniziano l'avventura come "impresa da garage", a basso costo, con montagne di ore lavorate la notte e nei giorni di festa. Dopo anni di sacrifici, Karim e Gianluca, ci sono riusciti: il nuovo sistema cellulare "All IP" unico al mondo nel suo genere, è da qualche mese sul mercato.

La cerimonia di assegnazione del "Premio dei Premi" ha visto in collegamento via Internet AREA e i principali parchi scientifici italiani alla presenza di altri giovani innovatori, i "nuovi Mille" che hanno partecipato attivamente all'evento dalle varie sedi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premiata dal Presidente Napolitano Azienda di Area Science Park

TriestePrima è in caricamento