menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Università Popolare di Trieste, Torrenti: «Grazie a finanziamento Regione si tutelano minoranze slovene e croate»

L'assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti commentando l'erogazione all'Università Popolare dell'acconto di 730mila euro: «Sostegno della lingua e della cultura italiana in Slovenia e in Croazia, guardando anche alle altre comunità connazionali dell'ex-Jugoslavia»

«Grazie alle risorse attribuite dalla Regione Friuli Venezia Giulia, l'Università Popolare di Trieste può dispiegare e rendere più incisiva la sua opera a sostegno della lingua e della cultura italiana in Slovenia e in Croazia, guardando anche alle altre comunità connazionali dell'ex-Jugoslavia».

È quanto ha rilevato l'assessore regionale alla Cultura Gianni Torrenti commentando l'erogazione all'Università Popolare dell'acconto di 730mila euro sui complessivi 800mila euro a valere sull'articolo 27 bis della legge 16 del 2014 ("Norme regionali in materia di attività culturali"), che include in un contesto più ampio le previsioni della legge regionale 79 del 1978.

«Il programma dettagliato che è stato proposto dall'Ente morale - ha evidenziato Torrenti - permetterà di monitorarne con maggior efficacia l'attività e gli elementi di innovazione introdotti in condivisione con il presidente Somma sono la garanzia che l'Università Popolare saprà attualizzare la sua funzione di ponte, mai venuta meno anche nei momenti difficili della storia delle terre altoadriatiche. Questa funzione - così l'assessore - è oltre ogni apparenza indispensabile oggi nel contesto di un'Ue in cui lingua e cultura sono fattori primari, se è vero che la promozione delle nostre minoranze è forza propulsiva e distintiva nella costruzione di un'identità europea più solida e riconoscibile».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Festa della mamma: origini e curiosità

social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento