L'Ursus domina su piazza Unità, attraccata sul molo Audace la gru asburgica

Si sono concluse questa mattina le operazioni di trasferimento del pontone realizzato nel 1913 che da venerdì 17 a domenica 19 maggio sarà il centro su cui graviteranno anche gare di nuoto e di coastal rowing. Il test per portare a Trieste una tappa del contest di tuffi dalle grandi altezze più famoso al mondo

foto Giovanni Aiello

Qualche anno fa l’Ursus ha tentato di andarsene da Trieste, progettando una fuga sospinta dall’aiuto delle raffiche di Bora che l’avevano accompagnata fino a qualche miglio di distanza da piazza Unità. Oggi, il pontone galleggiante costruito quando a governare la città erano gli Asburgo sembra invece poter finalmente tornare ad interessare alle amministrazioni dopo decenni di abbandono. 

Questa mattina infatti l’Ursus è stata spostata dal molo IV, dov’è attraccata di solito, al molo Audace, già san Carlo. Uno dei simboli più cari ai triestini rimarrà ormeggiato davanti al naturale anfiteatro della piazza aperta sul mare più grande d’Europa per la tre giorni di festa organizzata da Mare Nordest.

L'evento dal 17 al 19 maggio di fronte piazza Unità

L'interessamento potenziale di una azienda internazionale

Da domani venerdì 17 a domenica 19 maggio la gru costruita nel 1913 diventerà il centro attorno al quale graviteranno gare di nuoto e di coastal rowing, oltre all’attesissima gara di tuffi proprio dal trampolino di 27 metri realizzato a fianco dell’Ursus. Da prime indiscrezioni che trapelano dagli ambienti dell’amministrazione, la tre giorni di Mare Nordest rappresenterebbe un primo test per verificare la capacità di gestione di una possibile tappa del contest di tuffi che una nota marca di bevande energetiche organizza da molti anni, in diverse località del mondo.

Polidori: "Una manifestazione che si può fare"

“È una prova che stiamo mettendo a punto – ha dichiarato il vicesindaco Paolo Polidori durante la diretta realizzata da molo Audace questa mattina – per dimostrare che si può fare e per mettere una base per consolidare nei prossimi anni una manifestazione che ha tutte le caratteristiche per poter diventare uno dei punti irrinunciabili della nostra città”. 

Il Comune "cede" per otto mesi l'Ursus all'Autorità Portuale

Già domani – condizioni atmosferiche permettendo – si potranno ammirare le esibizioni di prova dei tuffi, mentre il contest è previsto nella giornata di sabato 18 maggio. Infine, la scorsa settimana è stato annunciato il passaggio di consegne dell’Ursus dal Comune di Trieste all’Autorità Portuale che curerà alcuni necessari interventi strutturali, come ad esempio la rimozione dell’amianto.

In circa otto mesi l’AP realizzerà lavori per circa quattro milioni di euro – fonti tecniche del porto infatti parlano di almeno un milione in più rispetto ai tre che verranno prelevati dai 50 giunti a Trieste da Roma per il Porto vecchio – e poi “renderà” la gru ai legittimi proprietari.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

  • Acqua alta sulle rive e piazza Unità, allagamenti anche a Muggia e Grado (FOTO)

Torna su
TriestePrima è in caricamento