Cronaca

Campagna vaccini troppo lenta, la Regione valuta l'apertura ad altre fasce di popolazione

Riccardi: "Il problema della disponibilità di dosi è secondario, mentre l'auspicio è che i cittadini comprendano l'importanza della vaccinazione e aderiscano all'appello alla vaccinazione lanciato dalle istituzioni"

Purtroppo l'adesione alla campagna sta rallentando, anche per quanto riguarda le ultime fasce di popolazione alle quali è stata estesa, mentre in questo momento è fondamentale tenere ben presente che i vaccini sono lo strumento più efficace nella lotta al Covid-19 e che tutti i prodotti usati in Italia e in Friuli Venezia Giulia sono sicuri e garantiscono le stesse prestazioni”. Lo ha dichiarato oggi l’assessore alla Salute, Riccardo Riccardi.

"Stiamo moltiplicando i centri di vaccinazione sul territorio in base a un modello che consente di massimizzare la capacità di vaccinazione, garantendo così che ogni punto di somministrazione effettui almeno qualche centinaio di inoculazioni al giorno. In questo momento il problema della disponibilità di dosi è secondario, mentre l'auspicio è che i cittadini comprendano l'importanza della vaccinazione e aderiscano all'appello alla vaccinazione lanciato dalle istituzioni. Per ottenere questo risultato la Regione, il servizio sanitario, gli enti locali e tanti volontari si stanno impegnando per rendere la vaccinazione più semplice possibile per tutti i cittadini".

Riccardi ha spiegato che "purtroppo l'adesione alla campagna nella fascia d'età tra 60 e 69 anni è stata inferiore alle aspettative di circa il 10% rispetto a quella tra 70 e 79 anni ed anche nella categoria 4, ovvero gli under 60 con fragilità minori, su una platea di 77mila persone hanno prenotato la somministrazione meno di 15mila persone, nonostante in quest'ultimo caso venga somministrato il vaccino Pfizer". Il vicegovernatore ha evidenziato che "l'auspicio è di superare rapidamente questa situazione, ma se oggi non ci sarà un'inversione di tendenza nell'andamento delle prenotazioni valuteremo l'ipotesi di estendere la campagna vaccinale anche ad altre fasce d'età”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna vaccini troppo lenta, la Regione valuta l'apertura ad altre fasce di popolazione

TriestePrima è in caricamento