Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Fedriga sulle poche adesioni ai vaccini: "Fetta di popolazione fa resistenza come se il virus non esistesse"

Lo ha detto questa mattina all'interno della trasmissione di SkyTG24 Buongiorno. "Quando nelle prossime settimane si deciderà di ampliare ancora il target, le adesioni saranno di più, quindi invito chi è ora nel target ad aderire per evitare poi di aspettare"

Le dosi ci sono, le Regioni sono impegnate nella campagna vaccinale ma "c'è una fetta di popolazione che fa resistenza e la cosa che sorprende è che una parte di questi vorrebbe tornare alla vita normale come se il virus non esistesse". Il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga è intervenuto questa mattina a Buongiorno, trasmissione di SkyTG24, per fare il punto sugli ultimi sviluppi, anche in seno alla Conferenza delle Regioni (di cui è presidente ndr), del lavoro che vedono impegnate le istituzioni nella battaglia contro il CoViD-19. 

Le Regioni, ha affermato l'esponente leghista, "si sono organizzate per fare moltissimi vaccini. La struttura commissariale sta lavorando bene, ci serve un tassello importante: le adesioni". Per questo motivo, l'apertura del target a cui somministrare le dosi dei vaccini anti Coronavirus "è importante perché si rischia un rallentamento non per mancanza di dosi ma perché manca chi vaccinare. Quando nelle prossime settimane si deciderà di ampliare ancora il target, le adesioni saranno di più, quindi invito chi è ora nel target ad aderire per evitare poi di aspettare".  Secondo Fedriga va fatto un grande investimento proprio sulla campagna vaccinale, al fine di "non tornare a settembre alla stessa situazione di anno fa". Discorso simile da quello fatto ieri 6 maggio dal sindaco di Trieste Roberto Dipiazza che aveva esortato i cittadini del capoluogo regionale. "Correte a vaccinarvi. Non possiamo permetterci di tornare indietro". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fedriga sulle poche adesioni ai vaccini: "Fetta di popolazione fa resistenza come se il virus non esistesse"

TriestePrima è in caricamento