Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Vaccini: Asugi chiede l'impegno di volontari, il sindacato non ci sta

L'azienda rivolge una richiesta di "responsabilità e solidarietà" agli ordini professionali. Il segretario di FSI-USAE Matteo Modica: "Boutade di dubbio gusto e fuori luogo, un professionista si paga"

Un impegno mensile di 24 ore a titolo volontario per dare una mano nella necessaria campagna di vaccinazione. L'Azienda Sanitaria Giuliano Isontina lancia un appello a professionisti sanitari "esterni ma pure dipendenti del SSN" affinché si raggiunga "in tempi brevi" un'alta percentuale della popolazione residente. Il richiamo alla "responsabilità e alla solidarietà" da parte del Direttore Antonio Poggiana intende "raccogliere la disponibilità di medici, infermieri e assistenti sanitari, che manifestino l’interesse di dedicare una parte del loro tempo per supportare la campagna vaccinale anti COVID-19 ".

La richiesta

Gli operatori che sceglieranno di prendere parte alla campagna (con turni da lunedì a domenica e con ruoli nell'espletamento dell'attività vaccinale, supporto e contact tracing ndr) andaranno ad affiancare il personale ASUGI che "con grande professionalità ed impegno, ormai da mesi, è impegnato in prima linea", come si legge nella nota firmata da Poggiana ed indirizzata agli Ordini dei Medici e Professioni Infermieristiche di Trieste e Gorizia, oltre all’Ordine TSRM PSTRP dei due capoluoghi.

La posizione del sindacato

Nonostante la richiesta rappresenti una parte importante nella prosecuzione della fondamentale campagna vaccinale, al sindacato FSI-USAE del capoluogo regionale non è piaciuta la puntualizzazione dell'attività di volontariato. Per il segretario della sigla sindacale Matteo Modica "si tratta di una boutade di dubbio gusto e fuori luogo, dato che un professionista che svolge la propria opera deve esser adeguatamente pagato". 

Modica si chiede "se non sia un segnale di resa, richiedere prestazioni di tipo volontaristiche quando sul piano vaccinale aspettiamo da tempo di essere convocati e messi al corrente del tipo di organizzazione adottata da ASUGI". A Modica si aggiunge il commento di Cristian Vitrani, coordinatore provinciale del sindacato: "Mi sembra quanto meno poco elegante ricercare volontari tra gli infermieri, quando ancora ai dipendenti ASUGI non sono stati pagati gli straordinari ed i turni festivi infrasettimanali di novembre e dicembre". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini: Asugi chiede l'impegno di volontari, il sindacato non ci sta

TriestePrima è in caricamento