Cronaca

Boom prenotazioni under 40, Fedriga: "Segnale di grande responsabilità"

Fedriga commenta i dati: "L'alto numero di prenotazioni ci consente di essere ottimisti sul raggiungimento degli obiettivi della campagna vaccinale in Friuli Venezia Giulia"

Foto Aiello

A seguito del via libera ai vaccini per gli over 40, alle 12 di oggi sono state registrate ben 29.831 prenotazioni. Un dato che ha confortato il Governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga che lo ha definito "un segnale che consente di essere ottimisti sul raggiungimento degli obiettivi della campagna vaccinale in Friuli Venezia Giulia".

Obiettivo 75-80%

L'obiettivo evidenziato dal Governatore nel corso di un'intervista del direttore de La Stampa Massimo Giannini nell'ambito nella prima tappa del Tour "L'alfabeto del futuro", nella Sala del Trono del Castello di Miramare, è quello di arrivare almeno al "75-80 per cento della copertura della popolazione". "Sta funzionando - ha detto Fedriga - l'alleanza tra le Regioni e la struttura commissariale del generale Figliuolo". Il presidente della Conferenza delle Regioni ha rilevato che "i dati fanno vedere una forte contrazione della diffusione del virus nel nostro Paese, cosa che era accaduta anche l'anno scorso, ma ciò che fa guardare con più ottimismo al futuro è l'importante campagna vaccinale che grazie alle Regioni sta diventando sempre più proficua".

Israele

Fedriga ha portato l'esempio di Israele, "dove le persone sono state vaccinate con doppia dose. Là vediamo che si è riaperto tutto e che non si è fermato di nuovo: questo è un segnale molto positivo". Un altro indizio confortante registrato in Italia, secondo Fedriga, è che "durante la terza ondata tutto il personale medico e sanitario è stato molto meno colpito dal Covid rispetto al resto della popolazione, in quanto vaccinato. Abbiamo quindi una testimonianza concreta ed empirica che i vaccini funzionano e servono a contenere il virus e a difendere le persone".

Rispondendo infine a una domanda di Giannini sul funzionamento del sistema sanitario nel suo complesso, "il sistema - ha osservato Fedriga - ha retto grazie alle Regioni. Se si pensa di centralizzare la sanità, ci sarebbe un livellamento al ribasso e non verso l'alto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom prenotazioni under 40, Fedriga: "Segnale di grande responsabilità"

TriestePrima è in caricamento