Cronaca

Vaccino italiano: via alla sperimentazione a Cattinara, cercasi 30 volontari

Partirà il 9 aprile presso l'ospedale triestino (scelto come uno dei 23 centri tra Italia e Germania)

Saranno 30 i volontari che il 9 aprile presso l'ospedale di Cattinara a Trieste si sottoporranno alla sperimentazione del vaccino italiano ReiThera. L'ospedale del capoluogo giuliano rappresenta uno dei 23 centri dove, all'interno del reparto di Pneumologia e per circa due mesi, ne verrà testata l'efficacia. Secondo la Tgr Rai del Friuli Venezia Giulia, un primo gruppo dovrebbe ricevere due dosi di vaccino, un secondo gruppo due dosi di placebo e l'ultimo gruppo una dose di ReiThera e un placebo. 

Nessuno conoscerà il contenuto delle fiale inoculate fino a quando, al termine della sperimentazione, chi avrà assunto il placebo abbandonerà lo studio mentre negli altri volontari si analizzerà la presenza di un numero sufficiente di anticorpi. Obiettivo dello studio, sempre come riporta la Rai, è capire se il vaccino italiano avrà bisogno della dose di richiamo oppure no. Cattinara è quindi alla ricerca di volontari over 65 sani o con comorbidità, oppure di qualsiasi età ma con malattie croniche. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino italiano: via alla sperimentazione a Cattinara, cercasi 30 volontari

TriestePrima è in caricamento