menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cede l'appiglio in parete e precipita da 8 metri: giovane climber a Cattinara

E' successo nella zona della vedetta di San Lorenzo/Jezero poco dopo l'ora di pranzo. Il giovane residente a Duino ha riportato un trauma cranico facciale e una sospetta frattura della spalla. Sul posto i tecnici del Soccorso Alpino, Vigili del fuoco, Polizia e il 118 che l'ha portato in ospedale

E' finito all'ospedale di Cattinara con un brutto trauma cranico e una sospetta frattura alla spalla il giovane climber di Duino che è caduto da un'altezza di circa otto metri mentre stava arrampicando nella zona della vedetta di San Lorenzo, poco sopra la val Rosandra. Sono stati i tecnici della stazione del Soccorso Alpino di Trieste a recuperare il trentenne (J.B. le iniziali ndr) e a consegnarlo ai sanitari del 118 accorsi sul posto assieme ai Vigili del fuoco e alla Polizia. 

Il recupero è stato effettuato utilizzando una barella, visto che l'elisoccorso era impegnato altrove. Il giovane stava arrampicando quando, poco prima di passare la corda nello spit (il chiodo ad espansione usato dai climber), ha perso l'appiglio, precipitando al suolo. I soccorsi l'hanno stabilizzato, caricato sulla barella spinale ed infine, grazie all'ambulanza del 118, trasportato a Cattinara. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, il Friuli Venezia Giulia rimane in zona gialla

  • Cronaca

    Porto vecchio: variante urbanistica nell'Accordo di programma, sì agli investimenti

  • Cronaca

    Presidente del Consiglio regionale positivo al Covid: "Sto bene"

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

  • Arredare

    Letto con box contenitore: modelli, costi e vantaggi

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento