Cronaca

Al valico di Basovizza spuntano le scritte "Trst je nas" e "Territorio Libero di Trieste"

Le due scritte sono apparse all'esterno della ex struttura di confine al valico di Basovizza

Sull'edificio, ora abbandonato, destinato agli organi di frontiera italiani in corrispondenza del confine Italo sloveno di Basovizza-Lipizza sono apparse le scritte in vernice rossa "Svobodno tr?asko ozemlje" (cioè "Territorio Libero di Trieste", stella rossa e "Trst je nas" ("Trieste è nostra"). Non è ancora chiaro quando siano state fatte, ma l'Unione degli Istriani ha reso noto sulla sua pagina Facebook che già ieri pomeriggio era stato loro segnalato il fatto. Oltre alla contraddittorietà delle rivendicazioni, vi è anche scorrettezza linguistica: manca per due volte la pipa o strešica (corretto: Svobodno tr?aško ozemlje e Trs je naš). "C'è qualche vistoso errore voluto oppure no, ma che potrebbe fare pensare che a scrivere sia stato qualcuno che non conosce bene lo sloveno - si legge sulla pagina dell'Unione degli Istriani -. Il regalino, probabilmente, che qualcuno ha voluto farsi per il 15 settembre, in ricordo dell'entrata in vigore del Trattato di Pace del 1947 che ha mutilato la Venezia Giulia. Confidiamo nella rapida cancellazione di tutto da parte di chi è preposto a farlo".
Immediata la reazione della Federazione del Territorio Libero di Trieste che "si dissocia da tale scritta e soprattutto dalla dicitura "Trst je nas" e dalla stella rossa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al valico di Basovizza spuntano le scritte "Trst je nas" e "Territorio Libero di Trieste"

TriestePrima è in caricamento