menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valzer di dirigenti Fvg: conferme e novità

Il riassetto dell'Amministrazione regionale del Friuli Venezia Giulia ridisegna i ruoli apicali delle Direzioni

Il riassetto dell'Amministrazione regionale del Friuli Venezia Giulia, deciso ieri, lunedì 23 luglio, dalla Giunta, ridisegna i ruoli apicali delle Direzioni, tra conferme e novità.
Vengono confermati Franco Milan alla Direzione Generale ( prima ancora Direttore centrale Attività produttive, Turismo e Cooperazione), Paolo Viola (ex direttore generale Insiel Spa) alla direzione centrale Finanze e Patrimonio, Magda Uliana ( classe '62, lauerata in giurisprudenza, Componente del comitato direttivo dell'A.Re.Ra.N fino al 2010) alla direzione centrale Infrastrutture e Territorio, Nicola Manfren (prima Direttore Area per il coordinamento e la programmazione delle politiche economiche, patrimoniali e Comunitarie)  alla direzione centrale Lavoro, Formazione, Istruzione e Famiglia e Gianfranco Rossi (classe '56 laureato in giurisprudenza). Confermato anche Gianni Cortiula (prima Dirigente settore welfare, cultura, eventi e turismo e Vice Segretario generale presso il Comune di Gorizia poi Dirigente Servizio Organi di Garanzia), appena nominato alla direzione centrale Salute, Politiche sociali e Disabilità.

Alla direzione centrale Autonomie locali, Sicurezza e Politiche dell'immigrazione va Gabriella Lugarà, al posto di Antonella Manca, la quale assume la direzione centrale di Cultura e Sport, subentrando ad Anna Del Bianco.
Gabriella Lugarà, classe '67,  da maggio 2017 Direttore Generale dell’ERPAC, si è laureata in Giurisprudenza nel 1991 e successivamente ha ottenuto l'idoneità ad esercitare come avvocato. È stata Segretaria Comunale presso diversi Comuni della provincia di Gorizia, Segretaria generale del Comune di Muggia, Grado, della Provincia di Trieste e successivamente della Sede convenzionata delle Province di Trieste e Gorizia. Direttore dell’ARERA dal 2007 al 2008.

Antonella Manca, del 1961, laureata in giurisprudenza con 110 e lode. Direttore del servizio consulenza finanziaria e contabile presso la Ragioneria generale sino al 2003, Manca è stata poi  direttore del servizio centrale di Ragioneria, Direttore centrale attività produttive, Ragioniere generale della Regione, Direttore centrale prima della Direzione Funzione pubblica, autonomie locali e coordinamento delle riforme, poi, a seguito di riorganizzazione, dall’aprile 2014 della Direzione centrale Autonomie locali e coordinamento delle riforme.

La neonata direzione centrale Funzione pubblica sarà guidata da Francesco Forte. Classe '69, Laurea in giurisprudenza, Specialista giuridico amministrativo  presso la Regione, dal 2006 è stato nominato Direttore del Servizio Politiche comunitarie presso la Direzione Centrale Rapporti Comunitari e Autonomie Locali.  Da ottobre 2010 è stato Direttore del Servizio gestione fondi comunitari della Direzione centrale cultura, sport, relazioni internazionali e comunita. Forte è stato inoltre Segretario dell’Assemblea delle Autonomie locali dal 2003 al 2001 e rappresentante della Direzione regionale per le Autonomie locali Enti locali presso i CRC Fvg per lo sviluppo dell’e-governance.

Alla direzione centrale Ambiente ed Energia va Massimo Canali (in luogo di Roberto Giovanetti),mentre la direzione centrale Attività produttive sarà guidata da Antonio Bravo, che subentra a Lydia Alessio Vernì, la quale, a sua volta, passa alla direzione dell'Ardiss (Agenzia regionale per il diritto agli studi superiori, finora diretta da Cinzia Cuscela).
Bravo, nato nel 1966, laureato in Scienze economiche e bancarie, abilitato come commercialista e iscritto nel registro dei revisori contabili. Dal 2010 è stato Direttore del Servizio sviluppo sistema turistico regionale.

Alla direzione centrale Risorse agroalimentari, forestali e ittiche va Augusto Viola, al posto di Francesco Miniussi (classe '59, laureato in scienze agrarie, iscritto all'Ordine dei dottori agronomi e forestali), che assume a sua volta la direzione dell'Etpi (Ente tutela patrimonio
ittico), retto finora ad interim da Gianni Mighetti. Questi passa alla guida dell'Ersa (Agenzia regionale per lo sviluppo rurale). Nato nel 1957, laureato in giurisprudenza, avvocato con master in diritto amministrativo e in managment dell'ente regione, negli anni precedenti al suo incarico ad interim è stato direttore Servizio audit della Direzione generale.

Amedeo Aristei, infine, subentra alla direzione della Protezione civile della Regione (al posto di Luciano Sulli) e Anna Del Bianco assume la direzione dell'Ente regionale per il Patrimonio Culturale (Erpac).
Anna Del Bianco, nata nel '68, anch'essa laureata in Giurisprudenza con 110 e lode, ha svolto il ruolo di Segretario comunale e Direttore generale in vari comuni della Provincia di Gorizia. A partire dal 2007 è stata dapprima Direttore centrale per particolari funzioni presso la Regione Friuli Venezia Giulia, poi in ordine Direttore della Direzione centrale Istruzione, università, ricerca, famiglia, associazionismo e cooperazione, Direttore della Direzione centrale cultura, sport e solidarietà e da ultimo Direttore ad interim del Servizio Attività culturali.
I nuovi incarichi decorrono dal prossimo 2 agosto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Torta morbida cioccolato e cannella: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento