rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Via Guido Brunner

Schiuma nel climatizzatore: vandalismo al ristorante indiano “Krishna” (FOTO)

Un atto di sabotaggio che rischia di costare molto caro al gestore, padre di famiglia nato in India ma cittadino italiano, che lunedì ha sporto denuncia ai Carabinieri

Il climatizzatore riempito di schiuma per muratura e, come ulteriore sfregio, la bomboletta vuota abbandonata davanti alla porta. Una brutta sorpresa venerdì scorso al ristorante indiano “Khrishna”, un danno morale ed economico per Baldev, il gestore 43enne, nato in India ma con cittadinanza italiana, socio dell'attività insieme alla moglie e padre di un bimbo di nove anni. Chi lo conosce lo definisce “un buon padre di famiglia e gran lavoratore, sempre gentile con tutti”. Adesso, in piena stagione estiva, il locale etnico si ritroverà senza aria condizionata per almeno una settimana, oltre al danno di alcune migliaia di euro, che forse l'assicurazione non coprirà.

C03CEBD5-5F39-4D37-97DE-0599230E8254-2

Un problema nel condominio

L'azione dolosa potrebbe avere avuto origine da beghe condominiali. Forse a causa di un errore tecnico degli installatori, il motore del climatizzatore produceva troppo calore e alcuni condomini si erano lamentati. Sfortunatamente, visto il periodo sovraccarico, l'assistenza non era riuscita a intervenire in tempi brevissimi ma alla fine il problema era stato risolto. Dopo tre giorni dalla riparazione sembrava ci fosse stato un altro guasto ma i tecnici hanno invece scoperto quella che sembrerebbe una vera e propria azione di sabotaggio, con la schiuma nel motore e la bombola lasciata davanti alla porta. Baldev non ha un preciso sospetto sul possibile autore del gesto, tuttavia il motore del climatizzatore è installato in una corte interna, della quale solo alcune persone hanno accesso con un'apposita chiave. Un danno effettuato in un'area comune quindi, eppure non coperto dalla polizza condominiale.

0A2832AC-D638-4E86-82F9-56817B114FE6-2

La denuncia

Alla fine, anche spinto dagli amici e dopo qualche ritrosia, l'imprenditore si è recato dai Carabinieri di via dell’Istria per sporgere denuncia: “Sono molto dispiaciuto, vivo in questo paese dal 2000, ho sempre lavorato, ho diversi amici triestini e italiani in generale, non ho mai avuto problemi prima di quest'anno a parte un furto nel 2014 nel negozio che gestivo. Spero siano un caso isolato e spero di continuare la mia attività senza altre spiacevoli sorprese”.

Lo scorso 13 giugno anche un altro ristorante indiano è stato preso di mira da presunti vandali: il ristorante "Masala" in via Nordio, la cui porta d’ingresso era stata trovata socchiusa e il vetro di un’anta era infranto. È stato informato il titolare e si è appurato che all’interno non c'erano stati né ammanchi né ulteriori danneggiamenti.

72949445-5C6F-49B9-B222-E93B25E9E0F3-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schiuma nel climatizzatore: vandalismo al ristorante indiano “Krishna” (FOTO)

TriestePrima è in caricamento