Vede la Polizia e scappa: addosso 300 grammi di hashish

L'uomo, richiedente asilo, è stato arrestato e condotto in carcere: aveva la droga nascosta negli indumenti intimi

foto di repertorio

La Polizia di Stato ha ottenuto un altro risultato con i servizi specifici in materia di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti. Nel pomeriggio di sabato 13 maggio, le pattuglie della Squadra Mobile hanno effettuato una serie contorlli mirati nel centro città: alle 15 circa gli operatori hanno notato un cittadino straniero che, sceso dall’autobus della linea 6 proveniente da Barcola, alla vista degli agenti si è alla fuga in direzione di piazza Libertà.

Questo è stato così inseguito, raggiunto e bloccato, senza che fosse mai perso di vista: durante le fasi concitate dell'inseguimento l'uomo ha cercato disfarsi, gettandoli a terra, di due panetti di hashish, avvolti in cellophane trasparente, che sono stati però subito recuperati. Sottoposto a perquisizione, all’interno degli indumenti intimi, è stato trovato un ulteriore panetto della medesima sostanza. La droga, dopo essere stata esaminata, è risultata avere un peso complessivo di circa 300 grammi.

L’uomo è stato così identificato: si tratta di Madaib Khan Kharot, nato nel 1997 in afghanistan, titolare di permesso di soggiorno in quanto richiedente asilo. L’indagato, dopo le incombenze di rito, è stato condotto al carcere di via del Coroneo a disposizione della Procura della Repubblica di Trieste che coordina le indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento