Cronaca

Vendita della Ferriera, Prodani (M5S): «Silenzi su piano industriale, riconversione, bonifica e salvaguardia dei posti di lavoro»

9.30 - Il deputato del MoVimento 5 Stelle Aris Prodani: «Vogliamo sapere quali garanzie saranno richieste sul rispetto puntuale dell'accordo quadro e in base a quali criteri sarà approvata la vendita dell'impianto»

«Il governo Renzi non può accettare che la Ferriera possa essere venduta a una società il cui amministratore unico è rinviato a giudizio per fatti commessi mentre ricopriva il ruolo di direttore dello stesso impianto. Inoltre nella valutazione della proposta d’acquisto bisogna pretendere da Arvedi uno specifico impegno per salvaguardare l’attuale livello occupazionale dello stabilimento. Impegno inesistente nell’accordo quadro legato alla realizzazione degli interventi a seguire del riconoscimento dell’area industriale di Trieste quale “area di crisi industriale complessa” sottoscritto a Roma nel gennaio scorso».

Con una interrogazione depositata oggi alla Camera il deputato del MoVimento 5 Stelle Aris Prodani solleva nuovamente il caso Ferriera a livello nazionale. «Vogliamo sapere quali garanzie saranno richieste sul rispetto puntuale dell’accordo quadro e in base a quali criteri sarà approvata la vendita dell’impianto - aggiunge il segretario della Commissione Attività produttive della Camera -. Sulla proposta di acquisto di Siderurgica Triestina dovrà esprimersi, infatti, il Ministero dello sviluppo economico, autorizzando la vendita come previsto per le aziende in crisi poste in amministrazione straordinaria. Ad oggi però - ricorda Prodani - non è stato raggiunto un accordo tra l’amministrazione straordinaria dell’impianto e Arvedi su chi debba finanziare la prosecuzione dei lavori per gli altoforni in funzione».

«Per questo motivo si profila per circa 300 operai il ricorso alla cassa integrazione guadagni a zero ore, con evidenti effetti negativi sul tessuto sociale ed economico del capoluogo giuliano. Infine, fatto molto grave, non risulta reso pubblico nessun piano industriale e occupazionale per il recupero della Ferriera, circostanza – conclude il portavoce M5S - che rende poco credibile la reale riconversione dell’intero sito di Servola, ancora oggi privo di garanzie ambientali».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendita della Ferriera, Prodani (M5S): «Silenzi su piano industriale, riconversione, bonifica e salvaguardia dei posti di lavoro»

TriestePrima è in caricamento