Ventennale della morte di Luigi Vitulli, l’ispettore ucciso a Trieste

Sì è tenuta stamattina la messa di suffragio presso la Chiesa della Beata Vergine del Rosario. L’ispettore capo era stato colpito da un proiettile a bruciapelo in via Lago

Vent'anni fa veniva ucciso a Trieste l’Ispettore Capo della Polizia di Stato Luigi Vitulli. Quel 4 dicembre, in via Lago, l'ispettore Vitulli stava effettuando un’operazione di routine quando un pregiudicato ha aperto il fuoco contro di lui, colpendolo all'addome. Nonostante Vitulli avesse risposto al fuoco ferendo a morte l'aggressore, per lui non ci fu nulla da fare nonostante il disperato intervento dei soccorsi sanitari. Questa mattina, in suo ricordo, è stata celebrata una Messa presso la Chiesa della Beata Vergine del Rosario. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Cappellano della Polizia di Stato, don Paolo Rakic, ha celebrato il rito alla presenza dei famigliari, con il Prefetto Valerio Valenti, Questore Giuseppe Petronzi, le massime autorità civili e amministrative e una rappresentanza della sezione locale dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato con il labaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, spopola sul web il nuovo grafico di un ricercatore di Trieste

  • Coronavirus, numeri choc alla casa di riposo La Primula: 39 su 40 positivi

  • Nuova ordinanza Fvg: confermato blocco fino a Pasquetta e obbligo di mascherine e guanti nei supermercati

  • Coronavirus, in Fvg cala il numero dei contagiati e cresce quello dei guariti

  • Coronavirus, Trieste tra le città più colpite del Nordest

Torna su
TriestePrima è in caricamento